2016 anno più caldo di sempre, intanto stasera potremo consolarci con la visione della grande Luna, nuvole e inquinamento permettendo

Anche se a Donald Trump il riscaldamento globale non sembra un problema. Perchè, ha affermato in campagna elettorale a lui piace il caldo, l’agenzia meteorologica delle Nazioni Unite, la WMO, ha lanciato ‘ennesimo allarme rendendo noto che il 2016 è sulla strada per diventare l’anno più caldo della storia del pianeta, o almeno a memoria d’uomo. Già il 2015 era stato l’anno più caldo di sempre e ora il 2016 si appresta a stracciare il record. Secondo la WMO, la temperatura globale nel 2016 è di 1,2 gradi superiore ai livelli pre-industriali. Il fenomeno del Nino ha contribuito a questo risultato, ma la causa principale secondo l’agenzia rimangono i gas serra prodotti dall’attività umana.
La previsione per il 2016 è contenuta in un rapporto preliminare che la WMO ha diffuso oggi per la Conferenza Onu sul clima di Marrakech (Cop22). Il rapporto definitivo sarà pubblicato all’inizio del 2017. “Un altro anno. Un altro record – ha commentato il segretario generale dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale, Petteri Taalas -. Le alte temperature che abbiamo visto nel 2015 si avviano ad essere superate nel 2016. Il calore supplementare del potente Nino è sparito. Il caldo dal riscaldamento globale continuerà”. “In parti della Russia Artica, le temperature sono dai 6 ai 7 gradi sopra la media di lungo periodo – ha aggiunto Talaas -. Molte altre regioni artiche e sub-artiche in Russia, Alaska e nel nordovest del Candada erano almeno 3 gradi sopra la media. Eravamo abituati a misurare le temperature da record in frazioni di gradi, ma questa è un’altra cosa”. Per Talaas “a causa del cambiamento climatico, la frequenza e l’impatto degli eventi estremi sono aumentati. Le ondate di calore e le inondazioni che una volta avvenivano una volta a generazione, stanno diventando più regolari. L’aumento del livello dei mari ha aumentato l’esposizione alle tempeste associate ai cicloni tropicali”. Non rimane che consolarci guardando la grande Luna che stanotte, nuvole permettendo, rischiarerà mai così grande i nostri cieli grazie alla combinazione che non avveniva da 68 anni di Luna piena con la minore distanza tra la Terra e il suo satellite naturale.  Per vederne un’altra simile dovremmo aspettare altri 18 anni, fino al 2034 sempre che, la stupidità e l’autolesionismo umano ci lasci degli spiragli di cielo limpido e pulito nel  cielo.

Potrebbero interessarti anche...