ARLeF a FriuliDoc 2017, mostra a Palazzo Morpurgo, stand informativo

Si rinnova anche per il 2017 la collaborazione del Comune di Udine con l’Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane (ARLeF) in occasione di Friuli Doc, per dare modo al pubblico di conoscere i più recenti progetti dell’Agenzia che tutela, promuove e valorizza la lingua friulana, nel contesto della più importante manifestazione enogastronomica regionale che quest’anno si terrà dal 7 al 10 settembre.
«Non può esserci Friuli Doc senza la valorizzazione delle lingue che caratterizzano il nostro territorio, friulano in primis – commenta l'assessore alle Attività Produttive e Turistiche, Alessandro Venanzi –. In questo contesto è ormai storica la collaborazione con ARLeF, che nasce dalla consapevolezza che il friulano è una lingua. In quanto tale, non costituisce soltanto un importante patrimonio culturale: il suo utilizzo esprime anche l'esercizio di diritti fondamentali, che abbracciano tra l'altro l'istruzione, la partecipazione democratica, l'informazione, la libertà di espressione e l'affermazione di identità».
Dopo Bruxelles, dove è stata inaugurata presso l’Ufficio di collegamento della Regione FVG, Teramo, Sappada (dove è rimasta esposta in occasione della Fieste de Patrie dal Friûl), Mereto di Tomba e Cormons, in occasione della kermesse, l’ARLeF porta a Udine la mostra “Furlan, lenghe de Europe”. Promossa dall’Agenzia e curata dal direttore, William Cisilino, illustra la storia, la cultura, la comunicazione e la politica linguistica attuata nel territorio friulanofono della regione e sarà esposta a Palazzo Morpurgo, in Sala Valle (orari: Giovedì dalle 17.00 alle 20.00 – Venerdì, Sabato e Domenica dalle 10.00 alle 20.00).
Proprio di fronte al Palazzo Morpurgo, l’ARLeF sarà presente per tutti i giorni della manifestazione con il proprio stand dove verranno distribuiti materiali informativi, promozionali e gadget e si potranno ottenere informazioni sui tanti progetti dell’Agenzia.
«Saranno due invece gli appuntamenti a tema enogastronomico, programmati grazie alla collaborazione con l’ERSA – spiega il presidente dell’ARLeF, Lorenzo Fabbro – ed entrambi verranno realizzati nell’ambito degli spazi ERSA: venerdì 8 settembre, dalle 12.45 alle 13.45 verrà proposta "La cucina delle minoranze", una lezione di cucina con degustazione, assieme ai cuochi Maria Cernetig e Daniele Cortiula, alla scoperta delle tipicità friulane. Sabato 9, con orario 12.00-13.00, presso lo Spazio Bambini appuntamento invece per i più piccoli con la lettura animata della fiaba “Il Diaul e la Gubane”».

Oltre all’organizzazione dello stand, l’ARLeF ha garantito al Comune la presenza della comunicazione plurilingue tramite il suo servizio di traduzione in lingua friulana. Parleranno in marilenghe non solo i materiali promozionali cartacei ma anche il sito internet della kermesse.

Potrebbero interessarti anche...