Arpa FVG, settimana dell’educazione allo sviluppo sostenibile

Inizierà domani lunedì 16 ottobre con il Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale (Larea) la dodicesima edizione della “Settimana dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile”, promossa dall’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente del Friuli Venezia Giulia (Arpa). Il tema di quest’anno, “Viaggiatori: territori e cittadinanza globale”, è un invito ad intraprendere un nuovo viaggio verso il 2030, acquisendo maggiori e più profonde consapevolezze delle sfide del nostro tempo, per attuare quei cambiamenti fondamentali nel modo in cui le nostre società producono e consumano beni e servizi. L’argomento si ispira a quanto indicato dall’Onu nel documento Agenda 2030: “Abbiamo tracciato la strada verso lo sviluppo sostenibile; il futuro dell’umanità e del nostro pianeta è nelle nostre mani. Si trova anche nelle mani delle nuove generazioni, che passeranno il testimone alle generazioni future…”. Su questi principi si articolano le 40 proposte della Settimana, che si terranno in 17 diverse località della regione. Il calendario della manifestazione è frutto di contributi di diversi enti e organizzazioni. Come ogni anno saranno protagoniste le scuole che, grazie al coinvolgimento di esperti ed enti di ricerca, affronteranno tematiche di grande attualità come il futuro del continente Antartico, l’impatto delle specie aliene sulla biodiversità, la scoperta del mondo delle api, la conoscenza del cibo tra salute e impatto ambientale, la ricchezza dei grandi alberi monumentali, la sostenibilità in montagna, la “costruzione” di un paniere sostenibile, e molto altro ancora. Tra i numerosi eventi aperti al pubblico da segnalare gli appuntamenti con il cinema ambientale. In particolare a Trieste si rifletterà sul tema immigrazione e sostenibilità ambientale con la proiezione del documentario spagnolo Walls. Il problema dell’inquinamento dei mari da microplastiche verrà affrontato a Trieste, Gorizia e Monfalcone, con la proiezione del film Océans, le mystère plastique. A Udine, come da tradizione, ci sarà spazio per il cinema d’Oriente, con Plastic China. Sempre a Udine, verrà proiettato per le scuole il film Before the flood, l’ultimo documentario sul cambiamento climatico, voluto e interpretato da Leonardo Di Caprio. Infine, a Pordenone sarà presentato il film Mundiya Kepanga, the voice of the forest, che invita a riflettere sul pericolo della deforestazione. Nella Settimana dell’educazione allo sviluppo sostenibile saranno organizzati anche quattro eventi in collaborazione con l’Università degli studi di Udine. Il laboratorio Experimental City, promosso dalla Facoltà di Architettura, tratterà il recupero dell’ex caserma Osoppo. Si discuterà di cibo, nell’ottica dell’economia circolare e della sostenibilità dell’Ateneo, in due appuntamenti promossi dalla Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile. Inoltre, nella sede di Gorizia, è programmata una tavola rotonda della comunicazione sociale sui temi ambientali in collaborazione con la Fondazione Pubblicità Progresso. Tra gli altri eventi in programma, infine, ci sono anche le escursioni nei boschi di confine tra Italia e Slovenia, la scoperta della biodiversità del Lago di Doberdò (Go), la presentazione di libri dedicati all’ambiente e le animazioni per bambini.

Potrebbero interessarti anche...