“Atenei in musica”: a Udine concerto dei cori delle Universitá di Udine e di Trieste

Appuntamento con la musica domenica 26 novembre a Udine. I due cori dell’Università di Udine e dell’Università di Trieste si esibiranno in un concerto dal titolo “Atenei in musica”. L’appuntamento è alle 17 presso la chiesa di San Pietro Martire, in via Paolo Sarpi 7. L’appuntamento è aperto alla comunità universitaria e a tutta la cittadinanza. Il programma prevede l’esecuzione di quattordici brani, dal repertorio più classico e tradizionale fino a quello contemporaneo.
Il programma prevede l’esecuzione da parte del coro “G. Pressacco” dell’Ateneo friulano, diretto da Fabio Alessi, dei brani: Belle qui tiens ma vie di Thoinot Arbeau; Sicut Cervus di Giovanni Pierluigi da Palestrina; Tourdion di Pierre Attaignant; Stelutis alpinis di Arturo Zardini, riarrangiato da Fabio Alessi; La Madonina di Italo Varner e Camillo Moser; Dolce sentire di Riz Ortolani, nell’arrangiamento di Lamberto Pietropoli; Scarborough Fair, nell’arrangiamento di Fabio Alessi. Il coro dell’Università di Trieste, diretto da Riccardo Cossi, interpreterà i brani: Gaudeamus Igitur, nell’arrangiamento di Riccardo Cossi; Canticorum Jubilo di Georg Friedrich Handel; Magnificat di Johann Pachelbel; Abendlied di Josef Rheinberger; The lord bless you and keep you di John Rutter; Somewhere over the rainbow di Harold Arlen, nell’arrangiamento di Kirby Shaw; Bohemian Rapsody di Freddie Mercury.
Dopo un passato prestigioso che ha visto alternarsi alla direzione i maestri Walter Themel e Davide Pitis, il coro dell’Università di Udine ha ripreso la sua attività nel 2015. Il coro è stato finora prevalentemente impegnato in eventi di carattere istituzionale, fra cui la recente inaugurazione dell’anno accademico alla presenza del presidente della Repubblica, oltre che in scambi con analoghe realtà corali universitarie.
Il coro dell’Ateneo giuliano è nato nell’autunno del 2000 su iniziativa degli studenti, accomunati dal desiderio di condividere e diffondere la cultura musicale e corale nell’ambito del proprio ateneo. Sotto la guida del maestro Marco Sofianopulo, ha iniziato a muovere i primi passi in ambito istituzionale, partecipando attivamente alla vita dell’ateneo. Al coro partecipano studenti, ex alunni, docenti e personale tecnico amministrativo dell’Ateneo e, nonostante l’organico venga rinnovato ogni anno, dispone attualmente di circa sessanta elementi. Il repertorio spazia dalla polifonia sacra e profana rinascimentale a quella romantica e moderna, toccando anche la musica leggera, il musical, il gospel e lo spiritual.

Potrebbero interessarti anche...