Caccia Usa abbatte jet di Damasco, Durissima nota Russa: “velivoli americani a Ovest dell’Eufrate da ora potenziali nemici”

Un caccia F/A-18E Super Hornet  dell'aviazione statunitense ha abbattuto un aereo del regime di Damasco che aveva sganciato una serie di bombe sulle forze che combattono contro l'Isis in Siria ma che sono anche ostili al regime di Assad. Secondo quanto riferiscono fonti dell'alleanza internazionale a guida americana "alle 6,43 locali (le 19,43 italiane) un aereo Su-22 del regime siriano ha sganciato alcune bombe sulle forze dell'Sdf a sud di Tabqah e, d'accordo con le regole d'ingaggio, è stato immediatamente abbattuto da un F/A-18E Super Hornet". "La missione della coalizione è quella di sconfiggere l'Isis in Iraq e in Siria. La Coalizione non punta a combattere il regime siriano, la Russia o le forze pro-regime, ma non esiterà a difendere la Coalizione e i suoi partner da ogni tipo di minaccia", si legge in una nota.  L'episodio rischia di alzare il già alto livello di tensione fra le parti, tanto che una durissima nota è stata emessa dalla Russia: Tutti gli aerei della coalizione internazionale che voleranno in Siria, ad ovest dell'Eufrate, da oggi sono considerati potenziali bersagli dell'aviazione russa. Lo ha annunciato il ministero della Difesa russo in risposta all'abbattimento di un jet siriano da parte delle forze statunitensi, avvenuto domenica a sud di Tabqa, nella provincia di Raqqa. "Qualunque oggetto aereo, puntualizza la nota,  inclusi i jet e i droni della coalizione internazionale, identificato a ovest dell'Eufrate - ha precisato la Difesa in un comunicato - sarà seguito dai mezzi antiaerei russi, sia terrestri sia aerei, come bersaglio aereo nelle aree in cui l'aviazione russa è in missione di combattimento nei cieli siriani". Dopo l'episodio di ieri, la Russia ha deciso quindi di sospendere il memorandum con la coalizione a guida americana per la prevenzione degli incidenti e sulla sicurezza dei voli militari in Siria, firmato il 20 ottobre 2015. Da oggi, infatti, "termina la cooperazione con la parte americana nel corso dell'operazione in Siria", ha precisato il ministero russo.

 

Potrebbero interessarti anche...