Cassazione: bambino si può iscrivere all’Anagrafe italiana come figlio di due mamme

Prosegue celermente l’adeguamento della giurisprudenza italiana alle nuove regole di fatto relative al diritto di famiglia. La Corte di Cassazione ha infatti dato il via libera all’iscrizione all’Anagrafe di Venezia di un bambino come figlio di due donne, cittadine italiane coniugate all’estero, una delle quali aveva partorito a Londra il piccolo nato con fecondazione eterologa. L’Ufficio dello Stato Civile britannico come prassi oltre Manica aveva registrato il bambino come figlio di entrambe le ‘mamme’. La coppia giunta in Italia aveva chiesto di fare altrettanto agli uffici veneziani ricevendo un secco diniego. Secondo i giudici della Corte Suprema però, la richiesta della coppia “non è contraria all’ordine pubblico internazionale”.

Leggi tutto l’articolo

Potrebbero interessarti anche...