Catturato in Slovenia latitante croato condannato in Italia a oltre 9 anni di reclusione

E’ stato catturato nella cittadina slovena di Krsko, il 29 marzo scorso, il latitante Vedris Mikele, ventottenne croato, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.
Questi censito per i suoi precedenti, già da minorenne, con ben 31 alias, è stato localizzato e catturato dalla Polizia slovena per conto del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Udine in esito ad un indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di del capoluogo friulano nella persona del Pubblico Ministero Dott. Andrea Gondolo.
A carico del VEDRIS Mikele, la Procura della Repubblica aveva emesso un provvedimento restrittivo per una pena definitiva di 9 anni, 6 mesi e 16 giorni di reclusione poiché riconosciuto colpevole di numerosi delitti contro il patrimonio, prevalentemente furti in abitazione, da questi commessi in diverse località del territorio nazionale.
In riferimento a questa provincia, in particolare, è stato condannato per un furto in abitazione consumato a Malborghetto nel settembre 2008.
La pena per questa condanna è andata a cumularsi con quella per numerosi altri reati, prevalentemente furti in abitazione, sua “specialità” commessi in tutta Italia (Venezia, Rovigo, Bolzano, Trento, Perugia, Livorno, Terni e Ancona per indicare alcune delle province nelle quali egli ha operato).
Le indagini condotte dal personale dei Carabinieri di Udine supportato dai Servizi INTERPOL e S.I.RE.N.E. del Ministero dell’Interno e dai colleghi sloveni e croati hanno fatto si che si vanificasse l’immunità che credeva di aver ottenuto il catturando.

Potrebbero interessarti anche...