Confindustria Venezia Giulia. Prosegue il ciclo “Le PMI incontrano le Grandi Imprese”: appuntamento con SIOT

Prosegue il ciclo di appuntamenti promossi da Confindustria Venezia Giulia, in cui le Grandi Imprese del territorio si incontrano con le PMI associate, organizzato per stimolare la conoscenza reciproca, per agevolare la comprensione delle necessità dei big player e le competenze erogate dalle realtà piccole e medie presenti in Venezia Giulia e per aprire a nuove e possibili opportunità di collaborazione. Dopo quelli con Fincantieri, AcegasApsAmga, Wärtsilä Italia SpA e ILCAM, giovedì 12 aprile 2018 dalle ore 15.00, presso la sede dell’Associazione in Piazza A. e K. Casali 1 a Trieste, è la volta di SIOT - Società italiana per l’Oleodotto Transalpino, società del Gruppo TAL, che dal 1967 movimenta il petrolio greggio dal porto di Trieste alle raffinerie di Austria, Germania e Repubblica Ceca. Un'infrastruttura che svolge un ruolo di primaria importanza per l’economia europea: il petrolio che viene trasportato nell’oleodotto ricopre infatti il 40 % del fabbisogno della Germania (il 100% della Baviera e del Baden-Württemberg), il 90 % dell’Austria e il 50% della Repubblica Ceca. Per illustrare le strategie della società e i fabbisogni di prodotti, servizi e soluzioni tecnologiche, per SIOT interverranno: Alessio Lilli - Presidente e Amministratore Delegato; Massimo Diminich - Direttore Impianti Tecnici; Mauro Szalay - Direttore delle Operazioni e Giovanni Balbo - Supervisore HSSE. L’incontro è aperto a tutte le aziende associate, preferibilmente in seguito alla loro registrazione sul sito www.confindustriavg.it “Abbiamo dato il via a questo ciclo di incontri nell’ultimo trimestre del 2017 per dare alle nostre associate nuove occasioni per fare network e business, proponendo occasioni di matching il cui obiettivo è creare nuove opportunità per le aziende. – ha dichiarato Sergio Razeto, Presidente di Confindustria Venezia Giulia – Abbiamo scelto di iniziare dalle aziende più rappresentative della Venezia Giulia, da un lato perché hanno già affrontato percorsi di crescita nazionale e internazionale, e che quindi possono essere da esempio e da stimolo per le PMI per fare altrettanto, dall’altro perché si tratta di realtà che stanno vivendo una fase di espansione e che sono quindi alla ricerca di fornitori con cui relazionarsi per continuare il proprio sviluppo”.

Potrebbero interessarti anche...