Consorzio delle Doc del Friuli VG, Adriano Gigante nuovo presidente

Adriano Gigante, noto viticoltore di Corno di Rosazzo (Doc Friuli Colli Orientali), è il nuovo presidente del Consorzio delle Doc del Friuli VG. È uno dei risultati conseguenti al rinnovo delle cariche sociali che il Consorzio ha deliberato nei giorni scorsi. Ad affiancarlo, alla vice presidenza, c’è Pietro Biscontin (ex presidente e attuale presidente del Consorzio Doc Friuli Grave). Il segretario è Giorgio Zaglia, del Consorzio Doc Friuli Latisana.

«Nei prossimi mesi – spiega Gigante -, saremo sicuramente impegnati a spingere l’acceleratore sulla questione relativa alla tutela della Ribolla gialla. Poi, dovrà essere proseguito e portato a conclusione il percorso di costituzione del Consorzio di tutela della Doc Friuli, atteso da un paio d’anni. Un altro oggetto di approfondimento – conclude il neo presidente – sarà quello della messa a fuoco di un modello di promozione che evidenzi le peculiarità dei vari territori per far crescere assieme l’immagine del Friuli VG».

A completare il Consiglio di amministrazione consortile c’è Sergio Bortolusso (del Consorzio Friuli Annia) e a rappresentare il Consorzio Friuli Aquileia è stato chiamato Franco Clementin, in sostituzione di Marco Rabino.

I numeri del “Vigneto Friuli VG” (anno 2016) sono decisamente importanti con ben  22.920 Ettari vitati. Di questi 6.728 ha a Pinot grigio; 4.064 ha a Glera; 2.303 ha a Merlot (in crescita: Ribolla gialla, Malvasia, Pinot nero e Traminer aromatico). Uva prodotta: 2.707.127 quintali; Vino prodotto: 1.856.412 ettolitri. Insomma un comparto agricolo di grande rilievo.

Potrebbero interessarti anche...