Denunciati due tedeschi in possesso di parti di armi della seconda guerra mondiale

Due cittadini tedeschi sono stati  deferiti in stato di libertà  per le ipotesi di reato di porto, detenzione abusiva e vendita di armi ed oggetti atti ad offendere.
I due stranieri fermati a Tarvisio per un controllo sono stati infatti trovati in possesso di diversi caricatori di armi da guerra privi di proiettili, armi bianche e parti di armi della seconda guerra mondiale, custoditi nel carrello appendice della loro autovettura. Le armi e gli altri oggetti sono stati posti sotto sequestro a disposizione della Procura della Repubblica di Udine. Da una prima impressione i pezzi erano destinati al mercato illegale dei cimeli.

Potrebbero interessarti anche...