Donne e volontariato sociale: i sette candidati sindaco di Udine si confrontano all’Aspic

Donne e volontariato sociale saranno i temi del confronto tra i sette candidati sindaco, in corsa per le imminenti elezioni amministrative, organizzato dall'Aspic venerdì 13 aprile, alle 20.45 presso la sede dell'associazione. L’incontro - fortemente voluto dalla dottoressa Anna Degano, psicologa psicoterapeuta e presidente dell’Associazione per lo sviluppo psicologico dell’individuo e della comunità – chiamerà Luca Minestrelli, Enrico Bertossi, Andrea Valcic, Stefano Salmè, Pompea Maria Rosaria Capozzi, Pietro Fontanini e Vincenzo Martines, ad esporre al pubblico quanto previsto dal loro programma elettorale, in merito al progetto “Zero Tollerance” contro la violenza di genere e all'ente Casa delle donne di Udine. All'evento ad ingresso libero, parteciperanno le molte associazioni del territorio che da anni si mettono in rete, collaborando con l’amministrazione comunale.

“È di fondamentale importanza che l’amministrazione e le associazioni rimangano unite – sostiene la dottoressa Degano – e lavorino insieme prendendosi cura della polis, con l’obiettivo di riattivare le risorse interne alla comunità e promuovere il benessere dei cittadini. Se riconosciute e sostenute, le associazioni e i diversi enti che operano nel volontariato sociale, rappresentano uno strumento efficace di sviluppo e di supporto ai bisogni emergenti dallo spaccato contemporaneo, come la sofferenza della donna, sintomo della società contemporanea” conclude la presidente, il cui motto “Uniti per la continuità” racconta la necessità di fiducia e di solida collaborazione che deve essere alla base dell’attività quotidiana delle istituzioni e del volontariato.

Potrebbero interessarti anche...