Eletti gli organismi dirigenti regionali e nazionali di Legacoopsociali

Nelle scorse settimane, al termine del percorso congressuale regionale e nazionale di Legacoopsociali (la federazione di categoria di Legacoop che organizza le cooperative, i consorzi e le imprese sociali), è stata completata l'elezione degli organismi dirigenti dell'associazione.   Il Comitato Direttivo regionale ha quindi provveduto all'elezione del nuovo Comitato Esecutivo regionale, con due conferme ed una novità. Presidente è stato confermato, ancora per un quadriennio (l'ultimo statutario) Gian Luigi Bettoli. Laureato in storia ed autore di pubblicazioni di storia sociale, il riconfermato presidente dirige l'associazione regionale dalla sua costituzione nel 2005, e nel passato ha lavorato come tecnico alla Coop Noncello di Roveredo in Piano (cooperativa di inserimento lavorativo) e poi come impiegato e primo presidente della Cooperativa Itaca di Pordenone (cooperativa di operatori dei servizi sociali, sanitari ed educativi). Vicepresidente è stata confermata Michela Vogrig, infermiera professionale ed assistente sociale e presidente del COSM, il consorzio di cooperative sociali nato negli anni '90 dalla de-ospedalizzazione psichiatrica ad Udine, nel più grande comprensorio rimasto attivo alla fine del percorso di attuazione della legge 180 (di cui quest'anno si festeggiano i 40 anni). Impegnato da principio nell'azione di smantellamento del manicomio di Sant'Osvaldo, il COSM è diventato dapprima il consorzio di riferimento della cooperazione sociale del Friuli centrale, per poi diventare la principale realtà consortile regionale della cooperazione sociale, operante nei più diversi settori. Novità invece per quanto riguarda il terzo componente dell'Esecutivo di Legacoopsociali Friuli Venezia Giulia. Al posto di Cristiano Cozzolino, il presidente della Cooperativa Lybra di Trieste, assurto nel frattempo alla presidenza delle ACLI di Trieste, è stato eletto Paolo Felice.  Agronomo carnico, il nuovo dirigente di Legacoopsociali sviluppa progetti di cooperazione e innovazione sociale in vari ambiti, dal socio-sanitario allo sviluppo della cooperazione di comunità nelle aree rurali; opera da decenni all’interno del Terzo Settore, di cui è portavoce per la cooperazione sociale regionale, fermamente convinto della necessità di sviluppare dal basso nuovi percorsi di progettazione partecipata comunitari. Infine una doppia riconferma al momento dell'elezione della PRESIDENZA NAZIONALE DI LEGACOOPSOCIALI, nella quale sono stati riconfermati sia Gian Luigi Bettoli, responsabile dei gruppi di lavoro per l'area della Salute Mentale e - con la collaborazione di un altro corregionale: il triestino Alessandro Metz - per quella delle Dipendenze Patologiche, che Michela Vogrig, referente per le progettualità europee e rappresentante di Legacooop nell'impresa sociale "Diesis" di Bruxelles.

Potrebbero interessarti anche...