Il friulano Mirko Zanni del Centro Federale della Pesistica Pordenone, medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo Assoluti di Anaheim (Los Angeles)

Per la prima volta nella storia del sollevamento pesi italiano un atleta ancora Juniores è salito sul podio ad un Campionato del Mondo Assoluti. L'autore dell'exploit è Mirko Zanni di Cordenons, virgulto della Pesistica Pordenone (oggi formalmente appartiene al Gs Esercito, ma continua ad essere assegnato in collegiale permanente nella sua vecchia palestra, che è peraltro anche Centro Federale). Zanni ha conquistato la medaglia di bronzo alla rassegna iridata in corso ad Anaheim in California. L’azzurro è salito sul terzo gradino del podio nella specialità dello strappo, sollevando 144 kg in seconda prova: davanti a lui il coreano Won con 148 kg e il tailandese Bunsuk con 147. Nello slancio poi si è fermato ai 165 kg in prima prova, piazzandosi decimo nella specialità e ottavo nel totale con 309 kg. La gara è stata vinta da Jeongsik Won con 326 di totale, davanti a Tairat Bunsuk con 321 kg. Con i suoi 20 anni appena compiuti ( lo scorso 16 ottobre) era il più giovane della sua categoria dopo l’americano Cummings. “Una grande impresa – racconta Dino Marcuz, il maestro della Pesistica Pordenone e suo mentore, insieme a Luigi Grando, fin dai primi passi – il 2017 di Mirko è stato un crescendo continuo e non è ancora finito. Questo ragazzo si merita grandi risultati e grandi soddisfazioni per la generosità, la tenacia, l'umiltà e la determinazione, che sempre dimostra”. Marcuz si riferisce all'oro conquistato ad ottobre agli Europei Juniores e agli imminenti Italiani Assoluti che si terranno il 9 e 10 dicembre a Lecce, a questo punto solo una formalità per Mirko. La strada verso Tokyo 2020 e verso il sogno olimpico è ancora lunga, ma il viatico è decisamente consistente e lascia davvero ben sperare. E pensare che Zanni avrebbe dovuto andare a questi Mondiali semplicemente per partecipare e accumulare esperienza. L'atleta primo classificato nel ranking aveva dichiarato in entrata 20 kg più del Golden Boy pordenonese, il quale, invece, non si è accontentato del ruolo di comprimario confezionando un'impresa da annali.

Potrebbero interessarti anche...