Giornate del Cinema Muto: Ebastian Köethe è il vincitore del premio Crédit Agricole Friuladria-Collegium 2017

È il tedesco Sebastian Köthe di Berlino, il vincitore del Premio Crédit Agricole FriulAdria-Collegium 2017 con il saggio "Silent Film as Ambiguous Heritage". Il responsabile privati della filiale di Pordenone della banca, Andrea Targa, ha consegnato il premio lunedì scorso sul palco del Teatro Verdi. Il riconoscimento prevede un assegno che consentirà al vincitore di implementare i suoi studi di cinema.

Sebastian Köthe ha studiato sceneggiatura alla DFFB (Accademia tedesca dei film e della televisione) ma è anche un realizzatore di cortometraggi per i quali ha vinto vari premi ai festival IFF di Varsavia e al Hofer Filmatage, e soprattutto il premio per il miglior cortometraggio al festival dei corti di Bamberg. Ha inoltre studiato Filosofia e "Cultural Studies" alla prestigiosa Università Humboldt di Berlino e sta terminando i suoi studi specialistici nella stessa università. Ha tenuto attivo per vari anni il cineforum universitario, selezionando e promovendo il cinema d’autore.

Nato nel 1999, il Collegium è giunto quest’anno alla diciannovesima edizione. I giovani Collegians, scelti fra le tante candidature che si ricevono ogni anno, hanno modo di approfondire con l’aiuto di esperti e studiosi presenti a Pordenone temi attinenti al programma del festival. L’intento principale, oltre che di formare un nuovo pubblico che conosca e apprezzi il cinema muto, è quello di creare e arricchire una nuova generazione di cinefili e studiosi del cinema di quell'epoca, che trovano in Pordenone uno spazio unico per l’approfondimento e la ricerca. I 24 giovani (12 per l’anno in corso, 12 riconfermati dal 2016, con un età che va dai 19 ai 35 anni) rappresentano le nuove forze di un festival capace di rinnovarsi nel tempo.

Al termine delle Giornate, i partecipanti al Collegium sono chiamati a scrivere ciascuno il proprio “paper”, un saggio caratterizzato da un’impostazione non convenzionale, in cui esprimere non solo la propria abilità di scrittore ma soprattutto contestualizzare e interpretare i film visti al festival all'interno di un programma così ricco e vasto.

Crédit Agricole FriulAdria, partner delle Giornate del Cinema Muto, ha deciso di abbracciare la filosofia del Collegium allo scopo di riaffermare il suo impegno nella formazione e nella valorizzazione dei giovani talenti e nel 2008 ha istituito il premio destinato all’autore del miglior “paper” (o saggio) dell’anno precedente, allo stesso tempo rafforzando il legame di lunga data con le Giornate.

Potrebbero interessarti anche...