A Gradisca torna il Trofeo Rocco, vetrina per i campioni di domani

È tutto pronto per il Mundialito di Gradisca. Il “Trofeo Nereo Rocco”, da sempre vetrina per i talenti del calcio internazionale, soffia su 31 candeline e si prepara a un'edizione 2016 che promette, ancora una volta, grande spettacolo. Da qui sono passati Raul, Riquelme, Shevchenko, Cambiasso, Stankovic, Albertini, Pirlo e De Rossi, soltanto per citare qualche nome. Hai detto poco...

L'ouverture della manifestazione è fissata per mercoledì 14 settembre, quando al “Colaussi” di Gradisca si affronteranno Juventus e Udinese in una gara gustosissima. La kermesse si concluderà poi lunedì 19 settembre con la finalissima alle 15.30 (in diretta RaiSport), sempre sul campo principale della cittadina isontina.

A sfidarsi nelle varie sedi di gara - oltre a Gradisca, si giocherà anche in altri 22 campi tra Friuli e Veneto - saranno club provenienti da tutto il mondo e le più prestigiose squadre italiane della categoria Allievi Under 17. Al via, oltre alle già citate Juventus e Udinese, ci saranno nel girone A anche i giapponesi del Kashiwa Ryukei e i croati del Rijeka; del gruppo B fanno parte Milan, Napoli, Deportivo Cali (Colombia) e Venezia. Nel raggruppamento C sono inseriti Torino, Genoa, i cileni del Colo Colo e i senegalesi dell'Afrique International, mentre nel girone D si sfideranno Atalanta, Midtyjlland (Danimarca), Empoli e Chivas (Messico).

I valori tecnici sembrano piuttosto interessanti. Il gruppo più equilibrato sembra quello B, mentre i campioni in carica del Midtjylland sono attesi dal confronto con due fra i settori giovanili più quotati in Italia, Empoli e Atalanta. Non manca la curiosità per vedere all'opera i ragazzi dell'Afrique International.

Ci sarà spazio anche per il pallone “in rosa”. Sabato 10 settembre, dalle 16, gli appassionati di calcio femminile potranno gustare l'anteprima del Rocco grazie al primo “Trofeo Giancarlo Pozzo” che a Gorizia vedrà in campo Tavagnacco, Pordenone e Olimpia Lubiana.

Il gala di presentazione del Trofeo è in programma lo stesso giorno, sabato 10 settembre, alle 11 nell'elegante Nuovo teatro comunale di Gradisca. La testimonial d'eccezione sarà Gabriella Paruzzi, campionessa olimpica nel 2002 e vincitrice della Coppa del Mondo di sci di fondo due anni dopo. All'atleta di Fusine sarà consegnato uno dei tradizionali “Premi allo Sport”, assegnati quest’anno alle testate giornalistiche del Piccolo, Messaggero Veneto e del Tgr Regionale, e allo “Sci Club Due” di Ronchi dei Legionari. Premi speciali sono dedicati al dirigente sportivo e pioniere dell'atletica isontina Antonio Luisa, all’amico Giuliano Spessot - lo scopritore dell’ex capitano dell’Itala Neto Pereira, che sarà presente - e agli indimenticabili dirigenti dell’Itala San Marco Lucio Marega e Sergio Sciapeconi, scomparsi recentemente. Il sipario è pronto ad alzarsi.

Potrebbero interessarti anche...