Ingresso di Banca Mediocredito Friuli Venezia Giulia nel Gruppo bancario Iccrea, Arrivati i pareri favorevoli di Banca Centrale Europea e Banca d’Italia

Tutto regolare, nulla osta arrivato. Così l'iter per l’ingresso di Banca Mediocredito Friuli Venezia Giulia nel Gruppo bancario Iccrea è concluso, con l’arrivo delle autorizzazioni da parte delle Autorità di Vigilanza (Banca Centrale Europea e Banca d’Italia). Con un percorso avviato a dicembre dello scorso anno con l’accordo tra il Gruppo Iccrea, la Regione Friuli Venezia Giulia e la Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste, l’integrazione di Mediocredito FVG oggi diventa completamente effettiva.
L’accordo permetterà, da una parte, di valorizzare Banca Mediocredito FVG nel suo ruolo storico a sostegno delle PMI che operano in Friuli Venezia Giulia, dall'altra di accrescere le attuali risorse e potenzialità del Gruppo bancario Iccrea, anche in sinergia con le BCC che hanno pre-aderito al costituendo Gruppo bancario Cooperativo di Iccrea.
Nel dettaglio, l'operazione verrà perfezionata attraverso lo scambio di azioni di Iccrea Banca con azioni di Banca Mediocredito Friuli Venezia Giulia in possesso della Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste e un aumento di capitale di Banca Mediocredito Friuli Venezia Giulia riservato al Gruppo Iccrea, affinché - in linea con i piani di sviluppo che verranno adottati da Iccrea - l'istituto diventi, in ambito regionale e in collaborazione con le BCC pre-aderenti, un centro di competenza per le attività di credito agevolato, i finanziamenti a medio e lungo termine, le attività di tesoreria degli Enti pubblici.
L'operazione prevede quindi l’uscita della Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste dal capitale di Banca Mediocredito Friuli Venezia Giulia e l’ingresso della stessa nel capitale di Iccrea Banca, consentendo così alla Fondazione di essere il primo investitore istituzionale esterno al Sistema del Credito Cooperativo a entrare nel capitale della Capogruppo del Gruppo Iccrea, in coerenza anche con gli obiettivi della riforma del Sistema cooperativo italiano.
Banca Mediocredito FVG, dopo il perfezionamento dell’operazione di acquisizione del 100% di BCC Factoring (oggi controllata da Iccrea BancaImpresa), contribuirà a sviluppare l’attività di factoring del Gruppo bancario Iccrea sulla propria clientela nella Regione e sulla clientela di tutte le BCC pre-aderenti a Iccrea. Verranno altresì sviluppate, attraverso l'istituto friulano, le attività a valore aggiunto nel segmento corporate rafforzando i servizi di advisory, tra i quali quelli tipici di consulenza alle aziende nell’accesso al mercato regolamentato dei capitali.
“Siamo lieti di aver ricevuto il parere positivo della Banca Centrale Europea e della Banca d’Italia – ha commentato Giulio Magagni, Presidente di Iccrea Banca – perché per noi questa operazione rappresenta uno snodo importante nell’ambito degli obiettivi del Gruppo Iccrea che, insieme a Banca Mediocredito Friuli Venezia Giulia, vogliamo perseguire a beneficio della regione in cui la Banca opera. L’ambito del supporto alle PMI, in vista della futura costituzione del Gruppo bancario Cooperativo di Iccrea e grazie alla collaborazione con le BCC locali, è oggi fondamentale per essere accanto al territorio regionale e, in generale, per sostenere lo sviluppo del Paese”.
“Con l’integrazione di Banca Mediocredito Friuli Venezia Giulia – ha aggiunto Leonardo Rubattu, Direttore Generale di Iccrea Banca – il Gruppo Bancario Iccrea potrà offrire, alle PMI della regione, non solo prodotti e servizi, ma anche consulenze specialistiche per tutte quelle aziende locali che, come noto, hanno importanti potenzialità e vogliono investire. Questo, al fine di rendere più competitivo il tessuto economico friulano e affiancarci a loro, anche nella futura veste di Gruppo bancario Cooperativo, svolgendo appieno il nostro ruolo di prima banca locale del paese. Oggi Banca Mediocredito FVG è una banca che, con l’integrazione nella famiglia del Gruppo Iccrea, saprà dare ancora maggiore impulso all’imprenditorialità locale, offrendo tutte le soluzioni che, per le imprese, sono oggi disponibili sul mercato”.

Iccrea Banca, Capogruppo del Gruppo bancario Iccrea, è candidata Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo ai sensi della Legge n. 49/2016, che prevede la riforma del Sistema del Credito Cooperativo. Al 31 dicembre 2017, sono 145 Banche di Credito Cooperativo ad aver manifestato la preadesione al progetto di Iccrea Banca di Gruppo Bancario Cooperativo che, una volta costituito, sarà un Gruppo con quasi 4 milioni di clienti, 2.600 sportelli presenti in 1.720 comuni italiani, un attivo di circa 150 miliardi, un patrimonio netto di 11,4 miliardi ed un CET1 ratio superiore al 15 per cento.

Potrebbero interessarti anche...