La Corte di Strasburgo fissa l’udienza a Novembre per ricorso di Berlusconi contro legge Severino e lui “spera”

Lui, l'ex cavaliere, ex premier ed ex leader del centrodestra italiano, ci conta molto. Parliamo del ricorso alla corte europea dei diritti umani presentato da Silvio Berlusconi contro la Legge Severino che gli preclude la partecipazione a qualsiasi elezione. Ebbene la corte europea ha fissato per il 22 novembre prossimo la data per l'udienza di Grande Camera per il ricorso. L'udienza del 22 novembre è la prima e unica prevista dalle procedure della corte. Il pronunciamento della sentenza è atteso mediamente dopo sei mesi. Facendo due conti l'udienza si terrà tra 5 mesi ai quali aggiungere almeno 6 mesi, metterà fine - in maniera positiva o meno - a una vicenda che vede protagonista l'ex premier Silvio Berlusconi che dura da ormai quasi 4 anni. Ma in ogni caso, anche se l'ex premier dovesse vedere riconosciuta la sua tesi per quella data con ogni probabilità le elezioni politiche saranno cosa fatta e lui, che in cuor suo sperava ancora di far valere la propria candidatura ne rimarrà escluso.

Leggi tutto l'articolo

Potrebbero interessarti anche...