Libia. Il generale Haftar ricoverato a Parigi, sarebbe stato colpito da emorragia cerebrale

Mentre il mondo è con il fiato sospeso per la vicenda siriana, potrebbe ulteriormente complicarsi la situazione in Libia già molto precaria. Sono infatti peggiorate le condizioni del generale libico Khalifa Haftar, comandante delle forze armate che fanno capo al Parlamento di Tobruk, che si trova ricoverato all’ospedale Val de Grace di Parigi dopo essere stato colpito da un’emorragia cerebrale. A darne notizia sono state diverse emittenti arabe, tra le quali Al Jazeera e Lybia Express, che cita il giornalista francese della testata L’Express Hugeux Vincent, il quale su Twitter ha scritto che le condizioni del generale sono “serie” ma che l’uomo forte della Cirenaica non sarebbe in incombente pericolo di vita ma sarebbe allo stato difficile valutare se potrà riprendere appieno il suo ruolo. I media libici e francesi avevano rivelato nelle scorse ore che Haftar, 74 anni, era stato colpito da un ictus che aveva richiesto il suo rapido trasferimento dalla Giordania a Parigi già lo scorso 5 aprile. Il portavoce delle forze di Haftar nell’est del paese, Ahmed Al-Mismari ha ovviamente smentito il peggioramento delle condizioni di salute del generale. “Tutte le notizie sono false. Il comandante Haftar è in eccellenti condizioni e sta seguendo da vicino le operazioni militari in corso”, ha detto Al-Mismari con lo scopo di rassicurare i suoi. Ma in realtà sembra proprio che Haftar sia almeno temporaneamente fuori gioco, fra l'altro secondo un'altra fonte dell'entourage di Haftar, citata dal sito di Rfi Afrique, il generale sarebbe affetto da un cancro che già da diversi mesi lo ha costretto ai viaggi in Giordania per curarsi.

Potrebbero interessarti anche...