Memorie dal passato: Tra antichità ed attualità

 

Martedì 16 gennaio 2018, ore 17,00, presso Società Filologica Friulana (via Manin, 18 - Palazzo Mantica) – Udine, presentazione del volume "Metalli antichi del museo di San Vito al Tagliamento", catalogo degli oggetti archeologici in metallo di età romana e altomedievale, curato da Annalisa Giovannini e Giovanni Tasca. Il volume fa seguito a un accordo di collaborazione, stipulato nel 2013, tra l’allora Centro di catalogazione e restauro dei beni culturali di Villa Manin di Passariano e il Comune di San Vito al Tagliamento, che ha consentito il restauro e la catalogazione di numerosi materiali provenienti da una trentina di località ubicate anche nei vicini comuni di Sesto al Reghena, Chions, Zoppola, Casarsa. L’ambito cronologico va dall’età della romanizzazione fino all’alto medioevo, ovvero all’età longobarda.
Gli oggetti sono illustrati da belle immagini a colori e hanno ampie e aggiornate schede, che permettono una loro precisa collocazione nel contesto della ricerca attuale e ne chiariscono il significato storico e topografico. Emerge così, in una vasta area che è ricchissima di rinvenimenti superficiali, una serie di oggetti, alcuni dei quali di grande rilevanza estetica e storica, che consentono di comprendere le multiformi e radicate interrelazioni tra culture di diversa origine e di diversi ambiti cronologici. Sarà una grande sorpresa per molti scoprire una grande varietà di elementi, che non riguardano solo la vita quotidiana, ma si estendono anche ad altri ambiti, come ad es. ad antichi rituali religiosi o a pratiche militari, della cui presenza l’opinione pubblica non è informata.
Va a merito degli autori dell’opera di aver approfondito lo studio dei singoli oggetti, grazie anche all’aiuto di Margherita Bolla, dei Musei di Verona, grande specialista in questo campo, sicché il catalogo risulta utile a vari livelli, anche agli specialisti.
Interverranno a presentare l’opera, oltre agli autori, rappresentanti del Comune di S. Vito e dell’ERPAC. L’illustrazione del contenuto sarà fatta a cura di Stefano Magnani, dell’Università di Udine e di Maurizio Buora, della Società friulana di archeologia.

Potrebbero interessarti anche...