Meno infortuni più malattie Fvg in netta controtendenza

redazionefriuliserainfo@friulisera.it
Discontinui i dati dell’Inail sugli infortuni e malattie sul lavoro nel 2015: in calo (-4%) gli incidenti scesi a quota 637 mila, ma in recupero le morti sul lavoro (+94 rispetto al 2014). Gran parte delle aziende controllate (87%), inoltre, sono risultate irregolare. I dati presentato dal presidente Massimo De Felice risultano quelli denunciati all’istituto, mancano i dati sul lavoro nero e quelli sull’utilizzo esponenziale dei voucher, principali responsabili del boom del fenomeno degli infortuni “del primo giorno” (legale).
infortuni. Sul totale delle denunce presentate all’Inail per infortunio (637 mila), risultano in calo quelle avvenute sul luogo di lavoro (416 mila) scese del 6,6%. Per coprire tali eventi, l’Inail ha messo in conto 11 milioni di giornate di inabilità. Secondo il rapporto presentato oggi dal presidente De Felice, le denunce per infortuni mortali sono aumentate dalle 1.152 del 2014 alle 1.246 del 2015.
Malattie. Le denunce di malattie professionali sono aumentate del 24% a partire dal 2011, dietro questo boom c'è soprattutto il caso delle osteomuscolari, fra le quali il generico mal di schiena riconosciuto fra gli “acciacchi professionali” dal 2008.  Questa tipologia è di gran lunga la più diffusa fra i 44 mila italiani che dichiarano di essersi ammalati sul luogo di lavoro (riguarda il 63% dei casi), al secondo posto le malattie del sistema nervoso (15%).
Controlli e irregolarità. Nel 2015 gli ispettori dell’Inail hanno visitato 21 mila aziende, nell'87% dei casi sono state riscontrate irregolarità: 61 mila lavoratori sono risultati non in regola, 6.562 totalmente in nero. «L'istruttoria - precisa l'istituto - viene aperta su aziende considerate a rischio e ciò spiega l'alta percentuale delle imputazioni  riscontrate».
fvg. In regione gli ultimi dati disponibili confermano una decisa ripresa degli infortuni (+3,3%) sul lavoro, in controtendenza rispetto alla media nazionale. In calo, invece, gli incidenti mortali nel 2015 (-6).
Il bilancio Inail. I principali dati di bilancio del pre-consuntivo 2015 indicano entrate di competenza per 9 miliardi e 634 milioni di euro e uscite per 9 miliardi e 195 milioni. Il risultato finanziario è quindi positivo anche se in sensibile diminuzione  (-7,8%) rispetto al 2014.

Potrebbero interessarti anche...