I Nas sequestrano 150 costumi di carnevale, non sono a norma

Sono scattati in questi giorni e su larga scala in Friuli, i controlli dei Carabinieri del Nucleo Anti Sofisticazione guidati dal capitano Fabio Gentilini. Nel mirino una ventina di esercizi commerciali metà dei quali gestiti da imprenditori cinesi. Tra Udine, Gorizia e Pordenone, dunque, non sono mancate le irregolarità, specie per quanto riguarda l'abbigliamento e, in modo particolare, i costumi di carnevale. Sono ben 150, infatti, i capi sequestrati perché non conformi alle normative di riferimento. Insomma, come spesso accade mancavano le eticchette a marchio Ce, le modalità d’uso e le indicazioni sull’età minima consigliata per l’utilizzo dei prodotti. Immediata è scattata la denuncia penale. In due casi, inoltre, si è passati anche alle denunce per violazione dei decreti sulla sicurezza sui posti di lavoro; in alcuni esercizi mancavano le cassette del pronto soccorso, gli estintori e le porte tagliafuoco. Le operazioni sono state coordinate delle Procure di Udine e Gorizia.

Potrebbero interessarti anche...