Over 60, al via la terza edizione del progetto “Sport è Movimento e Salute”

Riparte il progetto di sensibilizzazione “Sport è – movimento e salute” che, negli anni 2015-2016, ha fatto “muovere” centinaia e centinaia di over 60 del territorio friulano. Promosso dalla Provincia di Udine e finalizzato a motivare gli adulti a praticare una costante e semplice attività motoria, abbraccia l’approccio del benessere fisico per la prevenzione di malattie cardiocircolatorie e senili, ma anche sociali come l’isolamento. L’iniziativa, cui collaborano l’Università di Udine (i corsi di laurea in scienze motorie e in scienza dello sport), le Ass n. 2, 3 e 4, nonché il Coni di Udine, con l’importante sostegno della Fondazione Friuli, è stata presentata oggi a palazzo Belgrado dagli assessori provinciali Elisa Asia Battaglia, Beppino Govetto, dei rappresentanti dei Comuni coinvolti (il sindaco Ivan Buzzi per Pontebba, l’assessore Francesca Beltrame per Resia, il primo cittadino Giorgio Filaferro per Moggio Udinese, l’assessore Mauro Zamolo per Tarvisio), Flavio Pressacco per la Fondazione Friuli, Claudio Bardini, responsabile scientifico del progetto per l'Università di Udine, rappresentanti dell'Azienda Sanitaria n°3 e degli altri Enti coinvolti) insieme al relatore scientifico Guglielmo Antonutto.
Confermato il format delle passate edizioni che hanno interessato il Medio e il Basso Friuli: una conferenza di presentazione sul territorio con materiale multimediale ed un numero minimo di tre lezioni pratiche (due in palestra e una all’aperto) tenute da laureati in scienze motorie per gruppi di 30-40 persone. Si parte lunedì 30 ottobre a Tarvisio con l’illustrazione dell’iniziativa alle ore 11 nella sala giunta del Comune; seguiranno poi gli incontri di training (7,9,14 novembre alle 10 al palasport comunale). Lo stesso programma, in base a uno specifico calendario, verrà seguito anche negli altri Comuni aderenti: Resia, Moggio Udinese e Pontebba. “Riproponiamo questo progetto con molto entusiasmo dopo i risultati soddisfacenti delle prime due edizioni –affermano gli assessori provinciali Beppino Govetto e Elisa Asia Battaglia – in quanto ben coscienti dei riflessi positivi che l’attività motoria, specie se svolta all’aperto e in compagnia, seguendo le indicazioni di esperti, determina sulla qualità della vita delle persone. L’obiettivo è quello di stimolare gli Over 60 che si muovono poco, a dedicare un po’ di tempo all’esercizio fisico facendo leva sull’importanza che riveste per la salute fisica e per il benessere psicologico. Consente, infatti, di mantenersi in forma e ma anche attivi all’interno della società prevenendo l’isolamento, consentendo alle persone di ritrovarsi, di confrontare piccoli problemi e disagi e trascorrere qualche ora in compagnia. Il nostro vuole essere un contributo, uno stimolo aggiuntivo rispetto a quanto già si svolge sul territorio. Ringraziamo la Fondazione Friuli per aver condiviso e appoggiato nuovamente questa iniziativa ma anche i Comuni per aver aderito mettendo a disposizione gli spazi per le varie attività e coinvolgendo le associazioni sportive locali. Un bel lavoro di rete per il benessere degli Over 60 fisico ma anche psicologico”.
Durante le attività pratiche verranno proposti esercizi diversificati in base all’ambiente di vita e alle patologie comuni nell’anziano: si lavorerà sulla tonificazione muscolare, sulla mobilità articolare promuovendo un generale equilibrio della persona. Verranno fornite informazioni su corretta alimentazione e stili di vita sani per favorire l’invecchiamento attivo. Il progetto è supportato da una massiccia campagna promozionale con la realizzazione di materiale divulgativo e una brochure con suggerimenti pratici per un’attività fisica graduale, in tutta sicurezza ed efficace.

Potrebbero interessarti anche...