Presidente della Regione Basilicata Pittella ai domiciliari. Inchiesta sul sistema sanitario: 30 gli arresti

Fulmine a ciel sereno in Basilicata, dove  nell'ambito di un'inchiesta sul sistema sanitario regionale sono scattati 30 arresti eccellenti fra i quali spicca quello del  Presidente della Regione Marcello Pittella(Pd).  Il politico è stato messo ai domiciliari visto che  è tra i destinatari dell'ordinanza di misure cautelare eseguita questa mattina dai militari della Guardia di finanza di Matera. L'inchiesta riguarda nomine e concorsi nella sanità lucana. Per Pittella il gip della città dei Sassi ha, come detto in apertura, disposto gli arresti domiciliari. In carcere, invece, è finito il commissario straordinario dell'Azienda sanitaria provinciale di Matera, Pietro Quinto, che attraverso il suo legale, Vincenzo Montagna, ha già annunciato le dimissioni dall'incarico. In carcere anche il direttore amministrativo dell'Asm Maria Benedetto. Ai domiciliari anche il commissario straordinario dell'Azienda sanitaria di Potenza, Giovanni Chiarelli, il direttore amministrativo dell'Azienda ospedaliera regionale San Carlo di Potenza, Maddalena Berardi, e un dirigente del Centro oncologico regionale della Basilicata di Rionero, Gianvito Amendola. In tutto le misure cautelari eseguite sono una trentina. Si attendono i dettagli sull'operazione che verranno resi noti nelle prossime ore  in una conferenza stampa dal procuratore capo di Matera Pietro Argentino.

Potrebbero interessarti anche...