Protagonista l’arte al femminile ai Civici Musei di Udine

Cinque le iniziative che animano l’autunno del capoluogo friulano, a cominciare dalla grande fotografia internazionale in collaborazione con il CRAF, per arrivare alla musica e all’archeologia. Insomma autunno e inverno di Udine si tingono di rosa, con cinque iniziative culturali ai Civici Musei di Udine che spaziano dall’arte fotografica, alla musica e all’archeologia, legate da un unico immaginario fil rouge al femminile. Il 29 e 30 settembre, grazie alla collaborazione tra i Civici Musei e il CRAF - Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia, si comincia con le due mostre Newsha Tavakolian e Donne & Fotografia. “Udine, in quanto città di Tina Modotti - commenta Federico Pirone, assessore alla Cultura del Comune di Udine -, ha il dovere intellettuale di coltivare un rapporto speciale con la fotografia, soprattutto con la fotografia al femminile che esprime curiosità, impegno, presenza nelle questioni aperte del nostro tempo. Grazie alla proficua collaborazione con il CRAF e con il Consiglio regionale, proponiamo due prestigiose iniziative che approfondiscono questo legame: una dedicata ad un'autrice di primissimo piano a livello internazionale, l'iraniana Newsha Tavakolian, per la sua significativa indagine foto-giornalistica; l'altra che rappresenta un affascinante viaggio nel mondo delle più autentiche personalità femminili che hanno fatto delle fotografia il proprio mezzo espressivo ed artistico”.

Potrebbero interessarti anche...