Quinto film della rassegna ’68, ’77, ’78 e dintorni presso la Casa del popolo in via Ponziana 14 a Trieste

L'Associazione culturale "Tina Modotti" propone mercoledì 18 aprile alle ore 20.00 presso la Casa del popolo in via Ponziana 14 a Trieste, il quinto film della rassegna ’68, ’77, ’78 e dintorni: movimenti, rivoluzioni, reazioni, affaire Moro… Aurelio Grimaldi, Se sarà luce sarà bellissimo. Moro, un’altra storia (2004/8, 91’). Quella pensata da Aurelio Grimaldi, doveva essere una trilogia su uno dei delitti politici più inquietanti degli anni Settanta del XX secolo. Il fallimento della produzione e le inevitabili conseguenze hanno portato il regista a riassumere l’enorme mole di girato in due soli lungometraggi. Se sarà luce sarà bellissimo. Moro, un’altra storia è il primo dei due e l’unico, sino ad ora, realizzato.  Grimaldi non cerca di compiere a tutti i costi una chiara e dettagliata ricostruzione storica. Pur basandosi rigorosamente su documenti ufficiali e non tralasciando le lettere scritte durante la prigionia da Moro (definite dal regista “uno straordinario esempio di letteratura”), l’autore cerca di coprire i vuoti che ancora la storia non ha colmato con il proprio sguardo.

Potrebbero interessarti anche...