Rosatellum incostituzionale? Se ne parlerà in Friuli e a Trieste con l’Avv. Besostri

La prossima settimana il dibattito sulla possibile incostituzionalità del Rosatellum si sposta in Friuli Venezia Giulia, due le iniziative previste a Udine e Trieste. “Porcellum, Italikum, e ora “Rosatellum: tre leggi che dal 2005 ci tolgono il diritto di scegliere i nostri rappresentanti” così si legge in una nota del Comitato a difesa della Costituzione che spiega: “Un gruppo di avvocati, guidati da Felice Besostri, è riuscito a far decadere le prime due leggi facendole giudicare dalla Corte Costituzionale, che le ha dichiarate illegittime. Ora hanno chiesto alla Corte Costituzionale di esaminare anche la terza: la Corte inizierà a farlo il 12 dicembre. Possono riuscire a evitarci di eleggere, per la quarta volta, un Parlamento con un voto incostituzionale”. Il 15 novembre l’Avv. Felice Carlo Besostri sarà al tribunale di Trieste, per un’udienza relativa a uno dei tanti ricorsi sollevati allo scopo. Ma Besostri non sarà solo in Tribunale ma avrà la possibilità di spiegare al pubblico perché anche il Rosatellum è una legge illegittima, lo stato dei ricorsi e le possibilità di farla decadere prima delle prossime elezioni in due iniziative, la prima in Friuli organizzata dal Circolo di Udine di Libertà e Giustizia e dal Coordinamento per la Democrazia Costituzionale che si terrà martedì 14 novembre 2017 ore 20.30 presso la Sala E. Feruglio nel Comune di Tavagnacco a Feletto Umberto in piazza Piazza Indipendenza 1. Oltre a Felice Carlo Besostri discuteranno del problema l’On. Serena Pellegrino di Sinistra Italiana e il Prof. Marco Cucchini di Articolo 1 – MDP, coordina Gianpaolo Carbonetto del Comitato Friuli per la Democrazia Costituzionale. La seconda iniziativa il giorno dopo a Trieste, Mercoledì 15 novembre alle ore 17:30 nell’Aula grande dell’Università Cusano in via Fabio Severo 14. L’iniziativa si articolerà con la forma dell’intervista pubblica a Felice Besostri condotta da Diego D’Amelio, storico, cronista politico de “Il Piccolo” e Biagio Mannino, politologo, giornalista freelance e blogger.

Potrebbero interessarti anche...