Schiaffone all’Italia, la Francia annuncia la nazionalizzazione di Stx. Crolla il titolo di Fincantieri

Aveva ragione il quotidiano Le Monde che avea annunciato già stamattina la decisone di Macron. La conferma è arrivata dal ministro dell'Economia e delle Finanze della Francia Bruno Le Maire che ha annunciato la nazionalizzazione di Stx, il gruppo su cui puntava l'italiana Fincantieri. "Abbiamo un solo obiettivo: difendere gli interessi strategici della Francia". Così il ministro, spiegando la decisione di esercitare il diritto di prelazione su Stx. Il costo dell'operazione, ha anticipato il ministro, sarà di 80 milioni di euro e sarà presa in carico dall'Agenzia delle parecipazioni statali. Ieri Parigi aveva avanzato una sorta di ultimatum all'Italia e a Fincantieri su un nuovo assetto di controllo paritetico di Stx da parte del gruppo italiano e degli azionisti francesi. Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha replicato che non c'erano motivi per cui Fincantieri dovesse rinunciare alla maggioranza assoluta. "La proposta è stata rifiutata ma resta sul tavolo", ha precisato Le Maire annunciando che martedì sarà a Roma per "riprendere" i negoziati. Lo stato francese, che controlla il 33 per cento di Stx, aveva fino a domani notte per esercitare il diritto di prelazione ed acquisire il restante 66 per cento. "I cantieri di Saint-Nazaire sono uno strumento industriale unico in Francia. Quindi - ha spiegato Le Maire - volevamo garantire ai dipendenti, ma anche alla Regione, ai clienti e al fornitori, a tutti i francesi, che le eccezionali competenze dei canteri in termini di produzione restaressero in Francia". Il ministro ha accuratamente evitato di utilizzare la parola nazionalizzazione, ma ha dovuto riconoscere che l'intervento pubblico avrà un costo molto pesante, pari a 80 miliardi di euro. "Ci darà il tempo di negoziare nelle migliori condizioni possibili" allo scopo di "costruire un progetto europeo solido e ambizioso". Si attendono ora le reazioni dell'Europa, ma c'è da giurare che saranno "tiepide"

Potrebbero interessarti anche...