Sisma anti-Qatar nel Golfo, in forse i mondiali di calcio

Terremoto politico nel Golfo Persico: sei grandi Paesi della zona hanno rotto le relazioni diplomatiche con il più piccolo (addirittura con una superficie minore a quella della Basilicata), ma anche più ricco emirato, il Qatar, retto dall'emiro Al Thani, 37 anni. La sua ricchezza è il petrolio.Lo accusano di appoggiare l'Isis e di fomentare il terrorismo.
La decisione è senza precedenti. Interrotte tutte le relazioni diplomatiche ed espulsi i rappresentanti: in 48 ore tutte le ambasciate devono essere svuotate e messi al bando anche i cittadini del Qatar. Blocco totale dei confini, dei voli e dei commerci. Gravissimo il danno per l'Italia che ha con noi un giro d'affari di 20 milioni di euro che devono servire, secondo il Qatar, a costruire moschee e minareti.
Naturalmente Doha smentisce, ma il 'terremoto' è in atto. Il Paese è stato escluso dalla coalizione che sta intervenendo militarmente nello Yemen. Ad aver preso di mira il Qatar sono l'Arabia Saudita, capofila della galassia islamica sunnita, l'Egitto, lo Yemen, il Bahrein, ll Governo libico di Tobruk e gli Emirati arabi uniti. Da ultime si sono aggiunte anche l Maldive.
I primi effetti sono lo schizzo in alto del prezzo del petrolio e la rimessa in discussione, che già aveva provocato molte polemiche, dell'assegnazione dei Mondiali di calcio al Qatar nell'inverno del 2022.
Una mossa che probabilmente nasce dalle contestazioni rivolte ad “Al Jazeera”, l’emittente del Qatar, accusata «di incitare i terroristi e i destabilizzatori» e le cui trasmissioni sono state bloccate in Arabia Saudita, negli Emirati Arabi Uniti e in Bahrein. La decisione fa poi seguito ai commenti dell’emiro Tamim al Thani sull’Iran e su Israele: commenti che il Qatar sostiene siano stati frutto di un attacco hacker, e non scritti da rappresentanti del Governo.
Inoltre, come si è accennato, il 'bando' potrebbe mettere parecchio in difficoltà l’emirato in una fase delicata della sua storia visto che dovrà organizzare i Mondiali di calcio del 2022. Sempre nel mondo del calcio, si ricordi che il Qatar è proprietario anche della squadra di calcio del “Paris Saint Germain”. Inoltre detiene quote azionarie maggioritarie in varie aziende europee, francesi e italiane in particolare.

AUGUSTO DELL'ANGELO

Potrebbero interessarti anche...