Sospiro di sollievo per Stan Okoye: nessuna frattura per lui

Non soltanto la sconfitta sul parquet di Cividale, ma anche la paura per un eventuale infortunio grave a Stan Okoye. Non è stata una domenica facile per l'Apu Gsa Udine, impegnata ieri nella città ducale contro una corazzata del basket chiamata Virtus Bologna, capace di imporsi in terra friulana per 94-76.

Ma partiamo dalle buone notizie, quelle cioè che riguardano Okoye. Attimi di apprensione ieri per l'ala nigeriana con passaporto americano: durante la sfida con la Virtus, il giocatore è stato protagonista, dopo un contrasto con un avversario di una spaventosa caduta sul parquet che ha fatto temere il peggio. Fortunatamente, però, nella tarda serata di ieri società e tifosi hanno potuto tirare un sospiro di sollievo: gli esami strumentali ai quali è stato sottoposto l'atleta nell'ospedale di Udine, in presenza del medico sociale bianconero Fabio Pinat, hanno dato esito negativo. Per lui, nessuna frattura. Okoye è stato poi dimesso ed è ritornato a casa.

Questa novità positiva ha in parte lenito l'amarezza per la sconfitta della Gsa contro Bologna. Udine, in ogni caso, se l'è giocata: pur dovendo inseguire la formazione di Ramagli già dalle prime battute, i friulani a un certo punto del match sono riusciti a “mettere la freccia”, portandosi sul 57-53. La classe di Lawson e compagni, però, non ha poi lasciato scampo alla formazione di coach Lino Lardo, che ha subìto il ritorno degli avversari che, con l'andare dei minuti, hanno dilatato il vantaggio sino al 94-76 alla sirena. Miglior realizzatore bianconero è il “solito” Allan Ray, che mette in cascina 17 punti.

Nessun dramma in casa Gsa dopo la sconfitta: un kappaò contro una formazione blasonata quale la Virtus è da mettere in preventivo. Gli udinesi proveranno a riconquistare il feeling con la vittoria già domenica prossima, quando (alle 18) saranno ospiti di Verona.

Potrebbero interessarti anche...