Nuovo successo per il nucleo “catturandi” presso la Procura di Udine

Manette per un latitante in Spagna in esito a un indagine diretta dal Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica di Udine, dott. Raffaele Tito, e condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo Comando Provinciale di Udine. L'uomo fermato a Barcellona, è il latitante Roberto Esposito, 41enne, pregiudicato. A carico dell'Esposito la Procura della Repubblica friulana aveva emesso un ordine di esecuzione per la carcerazione relativa a una pena definitiva di un anno e due di reclusione poiché colpevole di reati contro il patrimonio commessi in provincia di Udine nel 2008, e per i quali era stato definitivamente condannato.
Dopo l'emissione della sentenza e per evitarne l'esecuzione l’Esposito si rendeva irreperibile e per tale ragione la Procura della Repubblica di Udine, presso cui sono stati attivati specifici gruppi di lavoro composti da operatori giudiziari ed appartenenti alle Forze di polizia dedicati al settore della cattura dei latitanti, ne attivava immediate ricerche delegandone l’esecuzione al Nucleo Investigativo dell'arma.
Le indagini sviluppate sono state svolte sotto la costante direzione dell’Autorità Giudiziaria friulana, ed hanno consentito di localizzare il latitante in Spagna dove è stato tratto in arresto dalla locale Polizia. Sono state avviate le procedure finalizzate all’estradizione dello stesso in Italia per scontarvi la pena di cui sopra.

Potrebbero interessarti anche...