Suicida Centro Stampa: Serracchiani, questa morte sia monito

"Oggi La Stampa, Repubblica e i quotidiani locali del gruppo Gedi non escono per sciopero. È una decisione senza precedenti, giusta e dettata da un motivo terribile, che ha unito le testate con tutti i lavoratori e che spero farà ragionare la proprietà su cosa significa coniugare le idee con la responsabilità sociale d'impresa". Lo scrive la deputata del Pd Debora Serracchiani sul suo blog, commentando il suicidio sul posto di lavoro di un poligrafico del Centro Stampa di Gorizia dove si trovano le rotative che stampano Messaggero Veneto e Piccolo (Gruppo Gedi).

"Il suicidio sul posto di lavoro di un addetto altamente specializzato del Centro Stampa di Gorizia - scrive ancora Serracchiani - mi ha lasciato sgomenta. Solo l'anno scorso, da presidente di Regione, avevo incontrato le rappresentanze dei lavoratori preoccupati dal rischio di chiusura. Oggi devo mandare sincere ma impotenti condoglianze alla famiglia di chi, alla chiusura del suo posto di lavoro, non ha visto altra scelta che la morte".

"L'industria, l'impresa, l'economia, non sono scienze astratte, ma continue decisioni prese da uomini su altri uomini. Chi ha responsabilità non deve dimenticarlo e questa morte - conclude - sia monito costante per tutti".

Potrebbero interessarti anche...