Tecnologia italiana nei mari australiani

Fincantieri ha firmato un contratto con il governo australiano per partecipare alla selezione per la costruzione di 9 fregate di nuova generazione  da realizzare ad Adelaide per conto della Royal Australian Navy.
Il costruttore di navi italiano è uno dei tre preselezionati dal Dipartimento della Difesa australiano, l processo di selezione durerà un anno prima di arrivare alla aggiudicazione della commessa.
Fincantieri per partecipare alla gara utilizzerà come modello le fregate già realizzate per conto della Marina Militare italiana.
«Siamo molto impegnati  per questo programma - ha dichiarato Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri -, uno dei più importanti al mondo nel settore delle navi militari di superficie e siamo davvero molto orgogliosi. Confidiamo che quello annunciato oggi sia solo il primo passo di questo importante programma, per il quale Fincantieri è pronta a mettere al servizio del governo australiano e della sua Marina, il know-how, le capacità e trasferimento di tecnologia».
Attualmente sono 10 le fregate  italiane operative della Classe Fremm, con propulsione elettrica per le operazioni Antisommergible con sonar di profondità. L’hangar principale può ospitare un elicottero Eh-101, quello secondario Nh-90.

Potrebbero interessarti anche...