Il turismo Fvg decolla meta Mitteleuropea

Il turismo in regione conferma il suo stato di grazia con una crescita che si conferma per il 2015 al 5,7%. Molto soddisfatto il vice presidente della Regione Fvg, Sergio Bolzonello che dichiara: «Sono dati spettacolari, siamo tornati ai livelli di 10 anni fa».
I dati sugli ingressi turistici risultano in costante crescita dal 2014 (dopo tre anni di cali del 2011), sommando gli incrementi registrati negli ultimi 20 mesi si arriva a 720 mila turisti in più, pari al 10% del totale.
Lo stesso Bolzonello sottolinea che i mercati che hanno registrato una maggiore crescita sono quelli su cui si è puntato di più in termini di visibilità mediatica: Germania in primis, con un aumento dell’11,5%. Gli austriaci rimangono i primi turisti stranieri in regione, con il 18,4% delle presenze (+3,5%), seguiti dal 14,1% di presenze tedesche e dal 2,9% di quelle ungheresi, che segnano una rilevante crescita del 20,6% rispetto al 2015.
Da tali dati emerge chiaramente un ritorno di interesse verso la nostra regione da parte della Mitteleuropa, da tali regioni, infatti, arrivano i due terzi delle presenza turistiche. Si conferma, purtroppo, il calo delle presenze russe, ulteriormente annichilito dal crollo del rublo.
In particolare, gli aumenti interessano tutte le località e tutte le tipologie ricettive. Crescono il mare (+4% a fronte di un calo a livello nazionale del turismo italiano dello 0,2%), la montagna (+6,1%) e le città (10%). Trieste attira maggiori presenze grazie al suo essere centro culturale (+15,3% di presenze straniere e +5,8% di pernottamenti italiani), mentre Udine e Pordenone incrementano grazie alla ripresa degli affari economici e quindi del turismo business nei giorni infrasettimanali.

Potrebbero interessarti anche...