Turismo a gonfie vele in Fvg, arrivi record per ferragosto

L'estate 2016 sarà da incorniciare per gli operatori del turismo, ferragosto in particolare promette lauti incassi vista la crescente affluenza nelle località balneari. In questo trend positivo il Fvg svolge un ruolo di primo piano, registrando il più alto incremento di prenotazioni (+15%) rispetto all'anno scorso dell'intero paese. Per rendersene conto è sufficiente andare a Grado o a Lignano e cimentarsi nella impresa di trovare un parcheggio per la macchina. L'impresa potrebbe richiedere molto tempo e pazienza.

Questa evidenza empirica trova riscontro anche in una indagine, svolta dalla Cna (Confederazione artigiani) da cui emerge una crescita vertiginosa delle prenotazioni online, soprattutto dall'estero, nel periodo che va dal 13 al 21 agosto. "Sarà un Ferragosto d'oro - sottolinea la Cna - anzi, un poker d'oro con i  quattro giorni del ponte piu' bollente dell'anno. Ne sono convinti i 423 titolari di stabilimenti (situati in 49 località marine italiane), individuati tra gli aderenti a Cna Balneatori, che hanno preso parte a una indagine, effettuata dal primo all'otto agosto, per verificare lo stato di salute del turismo costiero del nostro Paese nel periodo 13/21 agosto".

Le prenotazioni vanno dal 98% di posti disponibili registrati in Liguria e Sardegna al 95 per cento di Friuli Venezia Giulia, Basilicata, Emilia Romagna,  Puglia, Sicilia e Toscana; dal 90 per cento di Campania e Veneto all'85 per cento di Abruzzo, Calabria, Lazio, Marche e Molise.

A guidare la classifica degli incrementi rispetto al 2015 il Friuli Venezia Giulia e il Veneto (+15 per cento). Toccano il +8 per cento Basilicata, Liguria, Puglia e Sardegna. Registrano il +5 per cento Campania, Emilia Romagna, Sicilia e Toscana. Al +3 per cento arriva il Lazio. Andamento stabile per Abruzzo, Calabria, Marche e Molise.

Potrebbero interessarti anche...