Tutti pazzi per il made in Fvg l’agroalimentare negli Usa

redazionefriuliserainfo@friulisera.it
Non c'è mai stata una richiesta così forte di Italia nel mondo e i dati dell'esportazione agroalimentare mostrano una crescita record del +7%, con una punta di oltre il 20% negli USA.
L’anno scorso, in particolare, il Fvg ha esportato prodotti per un totale di quasi 70 milioni di euro, con un incremento del 23,6% rispetto al 2014. Un trend positivo per la nostra regione che tanti hanno potuto apprezzare nel corso dell'inaugurazione delle iniziative dedicate alla celebrazione delle eccellenze del Fvg nell'Eataly Store di New York, che si è svolta alla presenza della presidente della Regione Debora Serracchiani e dell'assessore regionale alle Risorse agricole Cristiano Shaurli.
«Un successo del quale la Regione è molto soddisfatta - ha commentato la Serracchiani, ringraziando Eataly per quella che è una straordinaria vetrina - La prossima sfida - ha aggiunto - sarà la formazione alle regole del mercato americano per quelle aziende che ancora non sono così strutturate da poterlo affrontare da sole».
L'iniziativa a Eataly, realizzata dalla Regione con ERSA insieme alle Camere di Commercio, ai Consorzi DOC FVG, del Prosciutto San Daniele, del Montasio e del Collio, urerà tutto il mese, prevede cartellonistica dedicata, la presenza nei monitor di un video sul Friuli Venezia Giulia, la personalizzazione della vetrina sulla 23ma strada. Le aziende coinvolte sono 46 per il settore vinicolo, due di distillati e grappe, una di birra e nove di prodotti agroalimentari.
Tra le eccellenze friulane più apprezzate, l'olio extravergine e i succhi di mela naturali in lattina; il Frico sottovuoto, in particolare, si è aggiudicato una commessa in una catena della grande distribuzione che venderà il più carnico dei prodotti in 3.500 supermercati.

Potrebbero interessarti anche...