Udine: Nasce una nuova “Casa comune” virtuale per gli eventi della città

Una vetrina che, in un'ottica collaborativa pubblico-privato, ponga le associazioni in prima fila nella vita del territorio cittadino. Un nuovo strumento in grado di raccogliere tutti gli eventi della città, dal centro ai singoli quartieri. Una piattaforma “open” grazie alla quale saranno gli stessi cittadini a diventare co-autori di un'agenda per la promozione del territorio. In poche parole, una sorta di casa comune virtuale, dove far confluire, in forma partecipata, tutte le informazioni relative alle iniziative. E, cosa di non poco conto, il tutto praticamente a costo zero.

Sarà online ufficialmente da oggi, 7 dicembre, www.agenda.udine.it, il nuovo sito internet interamente Open Data del Comune di Udine che ha deciso di sposare, tra i primi in Italia e primo in regione, la piattaforma OpenAgenda proposta dall'Anci Fvg in “riuso” agli Enti locali della regione, ovvero a disposizione di tutte quelle amministrazioni o enti pubblici che vogliono promuovere attività ed eventi del territorio.

Accessibilità, usabilità, opendata, interoperabilità sono le direttrici del sito. Udine, grazie ad Anci Fvg, è infatti il primo Comune della regione a rendere disponibile per il territorio una piattaforma tecnologicamente avanzata, in linea con le indicazioni nazionali ed europee per i siti web della Pubblica Amministrazione.

“Udine – commenta l'assessore alla Cultura, Federico Pirone – è in grado di porsi come città modello di buone pratiche in un patto tra lo sviluppo digitale e il progresso sociale. Grazie al ruolo chiave giocato dalla tecnologia, vogliamo raggiungere forme sempre più avanzate di dialogo e di condivisione tra amministrazione pubblica e cittadinanza. Questo che presentiamo oggi – prosegue –, tra i primi in Italia, è un esempio in questa direzione perché permette alle nostre associazioni di diventare co-autrici dell’agenda della città, migliora la promozione delle iniziative, aumenta il grado di informazione tra i cittadini. È una forma innovativa di sostegno al territorio – conclude l'assessore – e al suo respiro culturale. Siamo molto soddisfatti di questo lavoro e speriamo sia adottato anche da altre amministrazioni in questa regione”.

Soddisfatto anche il sindaco. “L’accessibilità e la qualità delle informazioni che possono essere fornite tramite internet – dichiara Furio Honsell – diventa sempre più importante man mano che i mezzi digitali si diffondono tra i cittadini. Udine – continua – è stata una delle prime città italiane a garantire a tutti una copertura della banda larga ed era quindi importante si sfruttasse questo strumento di comunicazione, migliorando i servizi online che i cittadini possono utilizzare sempre di più”.

Agenda.udine.it, si diceva, nasce per raccogliere tutti gli eventi interessanti per il territorio, dal centro ai singoli quartieri, assicurando la ricerca personalizzata sulla base delle proprie esigenze legate alla data, al target di riferimento, alla tipologia dell'evento, sia esso organizzato direttamente dal Comune o da un altro soggetto. Messa così, la piattaforma diventa un “terreno” disponibile per tutte le associazioni che organizzano eventi di interesse in città. Ma non solo, perché il nuovo sito potrà ottimizzare il lavoro degli uffici in quanto capace di implementare in automatico sia la sezione eventi della App “udinevicina”, sia il sito degli opendata del Comune di Udine, sia, ancora, il sito www.visit-udine.it, in quanto darà la possibilità di scegliere i soli eventi turistici da trasferire. Anche il monitoraggio degli eventi sarà più facile, dato che una georeferenzazione automatica individuerà la distribuzione territoriale degli appuntamenti rendendo così possibile verificare la distribuzione per eventuali decisioni e scelte mirate.Semplice nella visualizzazione delle pagine e graficamente accattivante nella veste, Agenda Udine offrirà un'efficace ricerca per categorie, contemplando la sinergia e il coordinamento degli operatori culturali e delle realtà associative. La nuova piattaforma saprà anche adattarsi automaticamente alla visualizzazione su smartphone e tablet grazie a un'interfaccia semplice e intuitiva. Praticamente a costo zero, infine, l'intera operazione, dato che Agenda Udine è fornito in riuso gratuito agli enti regionali interessati, fatti salvi solo i costi dell'installazione e personalizzazione e che ammontano ad appena 2 mila e 200 euro.

Potrebbero interessarti anche...