Udine: Torna “energia in gioco” con oltre 170 appuntamenti in 20 luoghi della città

Oltre 170 appuntamenti tra incontri, conferenze, laboratori, esperimenti, exhibit, workshop, esposizioni, visite guidate, proiezioni, giochi e animazioni in quasi 20 luoghi diversi della città tra cui la sede del Museo Friulano di Storia Naturale e dell’Archivio italiano dei giochi in via Sabbadini, la sede dell’università in via delle Scienze, l’Istituto salesiano Bearzi, alcune scuole e il Teatro Palamostre. Questo, e molto altro, attende i partecipanti all’edizione 2017 di “Energia in gioco”, il grande evento sul tema dell’educazione all’energia organizzato dal Comune di Udine dal 14 al 19 novembre grazie alla collaborazione con oltre 25 partner.

“Nel 2006 – sottolinea il sindaco Furio Honsell – Udine produceva oltre 700 mila tonnellate all’anno di CO2 da fonti fossili. A poco più di 10 anni di distanza abbiamo ridotto significativamente le nostre emissioni, reso più efficienti tutti i nostri impianti e i nostri edifici, abbiamo realizzato un grande sistema di co-generazione e teleriscaldamento a Udine Nord, abbiamo promosso il fotovoltaico, il LED, e tanti altri accorgimenti e soluzioni, ma abbiamo raggiunto solamente la metà del nostro obiettivo. Tutti, come cittadini – prosegue Honsell –, dobbiamo collaborare quindi a raggiungere questo fine di alto valore etico nei confronti di tutte le generazioni a venire”.

Grandi protagoniste dell’evento, dedicato alla promozione di comportamenti responsabili nell’uso dell’energia, saranno come di consueto le scuole di ogni ordine e grado, a cui saranno riservate le gran parte delle mattinate con laboratori, postazioni interattive, esperimenti, conferenze, proiezioni, giochi e animazioni. Spazio però anche al resto della cittadinanza, che potrà partecipare alle attività proposte prevalentemente dal pomeriggio di venerdì 17 e domenica 19 novembre.

“Con grande soddisfazione – commenta l’assessore allo Sport, Educazione e Stili di Vita – siamo giunti all’ottava edizione di Energia in gioco, un vero e proprio festival centrato sul gioco, il laboratorio e l’energia. Il linguaggio ludico laboratoriale, accattivante e coinvolgente, vuole veicolare importanti contenuti sui temi del consumo energetico consapevole, del contrasto allo spreco e del rispetto dell’ambiente. Un’iniziativa – conclude – resa possibile grazie non solo al prezioso lavoro degli uffici comunali, ma anche alla grande partecipazione di numerosi soggetti pubblici e privati che con sensibilità offrono percorsi educativi innovativi sul tema”.

Novità di questa edizione è il collegamento delle varie iniziative all’opera teatrale “Copenaghen” di Michael Frayn, prodotta per la prima volta in Italia dal CSS Teatro stabile di innovazione del FVG e che sarà presentata nuovamente a Udine dal 15 al 19 novembre (info e biglietteria al Teatro Palamostre), per l’inaugurazione della Stagione Teatro Contatto. Il testo racconta dell’incontro, avvenuto a Copenaghen nel 1941, tra i fisici Niels Bohr e Werner Heisenberg e il loro dibattito circa l’utilizzo della potenza nucleare a fini bellici e l’etica dietro questa scelta. Un testo che offre la possibilità di svolgere numerosi approfondimenti: i rapporti tra scienza, società e potere politico, l’etica, l’energia nucleare, la fisica quantistica, il principio di indeterminazione, quello di complementarità e molto altro ancora.

Il programma. Come detto, “Energia in gioco” proporrà tantissimi appuntamenti, oltre 170, dedicati alla promozione di comportamenti responsabili nell’uso dell’energia. Dopo aver passato in rassegna i quattro elementi della tradizione filosofica ellenica (acqua, aria, terra e fuoco), sarà ora il rapporto tra teatro e scienza – scienza e teatro a ispirare le diverse iniziative in programma. Ma si parlerà anche di trasporto pubblico e traffico, natura e molto altro. Il tutto presentato con una metodologia particolarmente attenta al coinvolgimento emotivo e all’aspetto ludico e divertente, con l’intento di stimolare la curiosità e l’interesse e di promuovere l’impegno e la partecipazione attiva degli studenti.

Come già è accaduto nelle ultime edizioni, il programma della manifestazione includerà, in collaborazione con il Cec, la proiezione di un film documentario di grande interesse. Quest’anno la manifestazione proporrà la pellicola “Una verità scomoda 2” di di Bonni Cohen, Jon Shenk in proiezione giovedì 16 novembre alle 10.30 al cinema Visionario. Il film, riservato alle scuole secondarie di primo grado (classi terze) e secondo grado, propone il seguito della prima “puntata” del documentario con cui Al Gore (premio Oscar 2016) ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica i drammatici cambiamenti climatici.

La partecipazione a tutte le attività di Energia in gioco è gratuita. In occasione dell’evento Energia in gioco la Ludoteca comunale di via del Sale propone, negli orari di apertura pomeridiana (martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 15 alle 18), giochi incentrati sul tema dell’energia e del risparmio energetico e ospita al secondo piano laboratori specifici sul tema dell’energia. Per informazioni è possibile contattare la ludoteca comunale (te. 0432 1272 796 – 687 – 677). Il programma completo può essere consultato e scaricato direttamente dal sito internet del Comune all’indirizzo www.comune.udine.gov.it.

Potrebbero interessarti anche...