Una drastica riduzione esuberi Meridiana passa da 900 a 500

Da 902 a 514, questo il drastico calo degli esuberi indicati da Meridiana: questa la proposta con cui  la compagnia aerea si è presentata al tavolo che si è svolto presso il Ministero dello Sviluppo economico. La nuova quota di esuberi, in particolare, riguarda 48 dipendenti del personale di terra, 433 assistenti di volo, 33 dipendenti della manutenzione e zero piloti. La procedura di mobilità verrà aperta il 10 aprile e ci sono 75 giorni di tempo per chiuderla.
Dal punto di vista dei sindacati, l’azienda: «Conserva inaccettabili rigidità aziendali sul tema contrattuale di riferimento». Lo affermano le Segreterie nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti e UglTrasporti in una nota congiunta al termine dell'incontro al Mise. «Occorrono più strumenti nella gestione dell'ancora alto numero di esuberi».
Il presidente di Meridiana, Marco Rigotti, preme sul pedale dell’acceleratore: «A questo punto occorre correre, ci sono i tempi tecnici dettati dalla Cig e dalla mobilità». La procedura di mobilità si aprirà entro il 10 aprile, entro quella data Rigotti precisa: «Vorremmo raggiungere un accordo con Qatar Airways». Proprio in virtù di questo progetto di partnership, gli esuberi sono calati da 900 unità a circa 500: «La gestione del personale in eccesso avverrà sia mediante l’impiego presso Qatar Airways, sia attraverso l'accesso alla mobilità incentivata».
Riguardo a quest’ultima, gli incentivi previsti sono di 15 mila euro a persona «Le persone che hanno i requisiti per accedervi sono circa 42-43».

Potrebbero interessarti anche...