Una maxi commessa dal Kuwait il colpo grosso di Finmeccanica

Colossale contratto siglato oggi da Finmeccanica: la fornitura di 28 aerei da guerra della classe “Tifone” commissionati dal Kuwait. Secondo le fonti ufficiali dell’azienda si tratta del più importante contratto mai firmato da Finmeccanica, con un valore stimato da 3 a 4 miliardi di euro.
Eurofighter Typhoon. In qualità di capocommessa, con una quota pari a poco meno del 50% dell’intera commessa, del valore di 7/8 miliardi di euro, ne risulta un valore di 3/4 miliardi. Decisamente soddisfatto del risutato ottenuto l'Amministratore Delegato e Direttore Generale di Finmeccanica, Mauro Moretti: «Un grande successo industriale per Finmeccanica e l'intero sistema Paese».
Una nota dell’azienda precisa che l’Eurofighter Typhoon «È il più avanzato aereo da difesa multiruolo di nuova generazione disponibile sul mercato: ad oggi otto nazioni ne hanno complessivamente ordinato 599 esemplari». Al programma Eurofighter partecipano quattro Paesi (Italia, Germania, Spagna e Regno Unito) sul piano industriale la gestione complessiva è affidata al Consorzio Eurofighter a cui partecipano Finmeccanica (con il 21%), Airbus Group e Bae Systems. Il gruppo italiano ha però una quota industriale nel programma del 36%.
Subito dopo la sigla del contratto, avvenuta alla presenza del ministro della Difesa Roberta Pinotti e del ministro della Difesa kuwaitiano Khaled Al Jarrah Al Sabah, Moretti ha dichiarato: «È un grande successo industriale con risvolti molto significativi non solo per la nostra azienda e gli altri partner del consorzio Eurofighter, ma anche per l'intero sistema Paese grazie ai benefici in termini di conoscenza e occupazione qualificata per tutta la filiera delle piccole e medie imprese italiane attive nel settore della sicurezza e difesa». In una giornata molto pesante per Piazza Affari (-3%), a meno di due ore dalla chiusura Finmeccanica riduce le perdite e cede circa l’1%».

Potrebbero interessarti anche...