Una serata a Pordenone alla scoperta del Niger nel nome della solidarietà e conoscenza

Vuole essere una giornata culturale all’insegna della solidarietà e della conoscenza, l’hadin kai nigerina, quella che si terrà domani sabato 21 aprile a Pordenone presso l’Oratorio San Lorenzo. Promotori dell’iniziativa Cbm Italia Onlus, organizzazione umanitaria sanitaria impegnata nella cura e nella prevenzione della cecità evitabile nei Paesi del Sud del mondo, e Arni – Associazione Nigerini Residenti in Italia. Un evento che nasce anche dal progetto di agricoltura sostenibile e inclusiva che Cbm Italia Onlus, con il finanziamento dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (Aics), ha avviato lo scorso anno in Niger, nella regione di Zinder, a sud del Paese, zona fortemente colpita da insicurezza alimentare e malnutrizione. Il progetto è stato avviato nel 2017, e si tratta di un programma di agricoltura sostenibile e inclusiva che intende rafforzare la sicurezza alimentare dei gruppi più vulnerabili della regione di Zinder, con particolare attenzione alle persone con disabilità e alle donne. 130 i nuclei familiari di persone con disabilità che potranno avviare delle attività agricole, per un totale di 910 beneficiari; 39.000 gli abitanti che beneficeranno della costruzione di pozzi familiari. Ciascun nucleo familiare usufruirà di un piccolo pozzo per irrigare il proprio orto, riceverà sementi per l’agricoltura, tre animali da allevare (ovini) e un carro per spostarsi. 760 le donne che saranno formate sulle tecniche di preparazione e conservazione dei prodotti. Non solo campo, però. Il progetto prevede, infatti, anche delle attività di formazione e di sensibilizzazione in Italia, utili a favorire una maggiore integrazione dei nigerini nel nostro Paese e a far si che siano proprio costoro a farsi promotori della collaborazione e dell’importanza del progetto in Niger.
Sabato 21 aprile alle 19 presso l’Oratorio San Lorenzo. Saranno presenti: l’ambasciatrice del Niger, Ngade Nana Hadiza, rappresentanti di Cbm Italia Onlus, Arni, Mondo Tuareg e altre associazioni. Filmati sulla cultura nigerina, sfilata di moda, cibo, musiche e canti arricchiranno la serata. Ingresso libero.

Potrebbero interessarti anche...