Verde pubblico. Oltre 500 tra alberi e arbusti di pregio in oltre 70 parchi e strade di Udine

E’ composto da 318 alberi e 254 arbusti, per un totale di 572 essenze, il progetto di fornitura e posa di alberi ornamentali in aree e strade cittadine che andrà a riqualificare ulteriormente il patrimonio arboreo del Comune di Udine, inserendo in oltre settanta tra parchi, strade e aree giochi numerose essenze di pregio, tra le quali querce, noccioli, tigli, liodendri e il famoso ”albero dei fazzoletti”.
«Udine si caratterizza tra le città italiane anche per il suo patrimonio ambientale che è sempre più difficile da preservare a causa dei cambiamenti climatici – spiega il sindaco, Furio Honsell – ma proprio per questo bisogna investire consapevolmente sulla riqualificazione con quelle che sono le essenze più appropriate al nostro contesto, affinché Udine possa rimanere anche per le future generazioni una città verde e fiorita».
Gli interventi più importanti saranno all’area S. Pietro (cinque nuove essenze tra le quali querce e noccioli), area di via Tagliamento (otto essenze tra querce, carpini e pruni), l’area Baden Powell (quercia, liriodendro), l’area Maria Luisa (11 essenze tra le quali querce, albero di giuda, liriodendro, tiglio), piazza Rizzi (sorbo, davidia ”albero dei fazzoletti”, pruno), parco Moretti (con nove nuovi alberi tra i quali faggio, sorbo, quercia, magnolia), parco giochi del Cormor (con otto nuove essenze tra le quali querce, betulle, liriodendri) e area monsignor Moretti (cinque alberi tra sorbo, tiglio e liquidambar).
Grazie al ribasso d’asta saranno piantumati inoltre altri 71 alberi, tra i quali 27 all’area verde ex vivaio Giorgini (tra i quali querce, ”albero dei fazzoletti”, tigli, liriodendro, sorbo, faggio) e 33 all’area verde di via Quarto (querce, carpino, frassino, olmo e acero).
A questo si aggiungono via Croazia (querce), via Slovenia (querce), via Verdi, via Cadore-Nogara (frassini, ”Albero di giuda”, Parrotia Persica), il cimitero di via Paderno (liquidambar, tulipifero), via Laipacco, l’asilo nido Cocolar (faggio), viale Venezia (tiglio), via Gorghi, Via Montenero (hibisco), via Monte, via Moimacco, via Friuli, via Pigozzi, via Occioni Bonaffons, via Rovigno, via S. Margherita, via Duino, via Bernardinis, l’area dell’Esperanto (tigli e querce), via Carducci, via Roma (magnolie), viale Cadore, via Del Bon, l’area Cascina Mauroner (mori e Zelkova), via Gortani, via Marchetti, via Pirona, via Ermacora, via Fistularo e via Cividale. Accanto agli alberi verranno piantumati 164 arbusti in parco Moretti, via Sabbadini e via Firenze, e altri 90 arbusti indicati verranno piantati nell’aiuola centrale di viale Venezia di fronte alla Questura
«Questo intervento contribuisce ad arricchire il patrimonio arboreo della città, curato con impegno e passione dal personale del Verde pubblico che desidero sinceramente ringraziare per il costante lavoro sul territorio e la cura di oltre 24mila alberi in città e dei due grandi parchi del Cormor e del Torre» aggiunge l’assessore al Verde Pubblico Enrico Pizza.
La fornitura è stata affidata all’azienda Agricola Vivai Olivo Toffoli di Aldo Toffoli & C. S.r.l. con sede ad Azzano Decimo (Pn), per 81.000 euro.

Potrebbero interessarti anche...