A4: Serracchiani, Fedriga non scarichi colpe per disagi cantieri

 

“Fedriga sia prudente a scaricare le colpe di tutto su chi è venuto prima di lui, e sia prudente a farsi consigliare nelle questioni della terza corsia”. Lo afferma la deputata del Pd Debora Serracchiani, replicando al presidente del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga il quale, relativamente ai disagi per i cantieri della terza corsia in A4, ha sottolineato di aver "ereditato questa situazione rispetto alla scelta sulla lunghezza del cantiere dalla Giunta precedente”.

“L'attuale presidente della Regione ha avuto la fortuna – ha indicato Serracchiani - di non ereditare la situazione che era stata prevista dal suo vicepresidente, il quale avrebbe voluto un cantiere lungo quanto l'intero lotto. Siamo stati noi a spezzettare il cantiere che, altrimenti, sarebbe stato ancora più problematico”.

“In tema di eredità – ha aggiunto la parlamentare dem - potrei far presente a Fedriga che noi, da chi veniva prima, abbiamo ricevuto lavori aggiudicati in via definitiva senza risorse e con cantieri mai aperti, mentre lui eredita cantieri aperti e completamente finanziati. Vedremo se parlerà ancora della nostra giunta quando, prima della fine della sua legislatura, comincerà ad inaugurare lotti e sublotti della terza corsia”.

Per Serracchiani “ognuno si assume le responsabilità di quello che fa da quando entra in carica e non passa il tempo a lamentarsi di quello che ha trovato. Finita la campagna elettorale, io non ho trascorso cinque anni a incolpare la giunta Tondo per aver abbandonato la regione nella bufera della crisi, ma con tutta la giunta ci siamo rimboccati le maniche e messi al lavoro”. 

Potrebbero interessarti anche...