Accolto l’OdG del consigliere regionale Zanon su sensibilizzazione consumo di rifiuti plastici e incentivazione Bonus Acqua Potabile

“Esprimo soddisfazione per l’accoglimento da parte della Giunta regionale del mio Ordine del Giorno che impegna l’organo di governo a compiere azioni di sensibilizzazione circa l’opportunità costituita dal “Bonus Acqua Potabile” eventualmente associando anche forme di incentivazione regionale, nonché sostenendo una campagna di comunicazione e informazione sull’uso dell’acqua potabile, della sua composizione, proprietà e qualità (l’acqua del Sindaco”) e inoltre sulla riduzione del consumo della plastica o a favore dell’utilizzo di nuovi materiali riciclabili” così Emanuele Zanon, Consigliere regionale di Regione Futura.

Il Consigliere ricorda che: “L’opinione pubblica sempre più manifesta attenzione e interesse verso l’eco-sostenibilità e che sempre più famiglie e pubblici esercizi ricorrono all’utilizzo dell’acqua di rubinetto”. “Altrettanta attenzione – aggiunge Zanon - viene dimostrata verso le caratteristiche, proprietà e qualità dell’acqua proveniente non solo dagli acquedotti pubblici ma anche da pozzi privati e acque di falda”.

Per andare incontro alle istanze dei cittadini e promuovere la riduzione del consumo di plastica e contribuire al miglioramento dei comportamenti in direzione dell’eco sostenibilità ambientale e della salubrità dell’acqua, il Governo centrale attraverso la Legge di Bilancio 2021 ha previsto l’incentivo tramite credito d’imposta “Bonus Acqua Potabile” prevedendo a copertura un fondo annuale di 5 milioni di euro – spiega Emanuele Zanon.

Zanon ricorda che l’Agenzia delle Entrate attraverso il Provvedimento del suo Direttore del 16 giugno 2021, ha definito criteri e modalità di applicazione e fruizione del credito d’imposta per spese sostenute a partire dal primo gennaio 2021 a favore di acquisto e installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica alimentare per il miglioramento qualitativo delle acque destinate al consumo umano erogate dagli acquedotti).

All’iniziativa del Governo, conclude il Consigliere, si aggiunge l’impegno della Regione Friuli Venezia Giulia che attraverso l’assessorato Difesa dell’Ambiente sta dimostrando una forte sensibilità verso le questioni ambientali, l’auspicio è che gli intenti del mio ordine del giorno possano contribuire a dare risposte alla crescente attenzione dimostrata da cittadini, imprese, enti ed istituzioni verso la tutela della salute e dell’ambiente.