Al friulano Luciano Gaudenzio il titolo di “Wildlife photographer of the year” da National Geographic

Lo scatto perfetto che si è aggiudicato il titolo di “Wildlife photographer of the year” da National Geographic è del friulano Luciano Gaudenzio che si è aggiudicato l’ambito riconoscimento a livello mondiale. Fotografando la maestosità dell’Etna, uno scatto che ha immortalato come in un quadro il flusso caldo contro la nebbia gassosa blu. La lava che scorre da una grande apertura sul lato dell’Etna, un enorme tunnel rosso incandescente. Per assistere alla scena, Luciano Gaudenzio ha scalato la parete nord del maestoso vulcano per diverse ore per trovare l’attimo giusto, il momento nel quale ha immortalato lo scatto si è aggiudicato il titolo di “Wildlife photographer of the year” da National Geographic.
“Alle volte un’immagine è come un iceberg, per quanto sia straordinaria rivela solo una piccolissima parte del suo insieme”, commenta Gaudenzio su Facebook parlando del progetto che sta sviluppando da quasi sei anni.

Etna Foto Wildlife photographer of the year” da National Geographic di  Luciano Gaudenzio 

“La foto è così rappresentativa e iconica, perché ferma un momento unico e speciale che la natura ha voluto regalarmi, un riconoscimento per i lunghi anni di sforzi e sacrifici, gioie e delusioni alla ri-scoperta delle straordinarie montagne italiane” scrive semptre su Facebook il fotografo di Budoia. L’Etna è il vulcano più attivo d’Europa, erutta ininterrottamente da quasi 30 anni. Fenomeni come colate laviche e fontane laviche sono comuni, con pennacchi di cenere meno frequenti ha spigato Gaudenzio
Da sempre appassionato di natura, il fotografo friulano ama ogni singolo aspetto del mondo naturale, dai grandi spazi dei paesaggi aperti ai più piccoli particolari e dettagli.
“Mi piace studiare una specie animale, imparare a conoscere come si muove, osservarla e, solo alla fine, con il massimo rispetto e cautela, cercare di fotografarla, riprendendola, se possibile, nell’ambiente in cui vive” spiega. Luciano Gaudenzio nato a Pordenone, laureato in Economia Aziendale ha scelto di lavorare come fotografo professionista. Le sue immagini sono apparse sulle copertine e negli articoli delle più rinomate riviste nazionali ed estere come Bell’Europa, Bell’Italia, Dove, Meridiani, Panorama Travel, Terra, FotoCult, Oasis, Asferico, Viaggi del Gusto, Naturbilder, Country Life, Conde Nast Traveller, Focus, RootsMagazine e altri. Collabora con Enti pubblici Regionali e Nazionali ed ha contribuito alla realizzazione di numerosi libri fotografici, l’ultimo dei quali interamente dedicato alle Dolomiti Friulane, considerata l’area più selvaggia delle Dolomiti. Le sue immagini hanno conseguito importanti premi e segnalazioni, nei principali concorsi fotografici internazionali e numerose sono le mostre personali che ha realizzato in Italia e all’Estero. Attualmente è impegnato in una serie di progetti di conoscenza e salvaguardia, in particolare delle Dolomiti (recente patrimonio dell’Unesco), ma con lo scatto sull’Etna il riconoscimento più importante, quel “Wildlife photographer of the year” di National Geographic che resta una chimera per la maggior parte dei fotografi.

Alle volte un’immagine è come un iceberg, per quanto sia straordinaria rivela solo una piccolissima parte del suo...

Slået op af Luciano GaudenzioOnsdag den 14. oktober 2020