Al via domani mercoledì 6 aprile a Cinemazero la XV edizione del Pordenone Docs Fest

regista - Alina Gorlova

Inizia domani  mercoledì 6 aprile a Cinemazero la XV edizione del Pordenone Docs Fest – Le voci del documentario. Alle 17:30 in Sala Grande verrà proiettato il primo di una serie di film dedicati al conflitto in Ucraina: This rain will never stop, della regista Alina Gorlova, in collegamento da Kiev. Il documentario narra la guerra in Donbass attraverso lo sguardo del ventenne Andriy, nato in Siria da padre curdo e madre ucraina, e della sua famiglia dilaniata dal conflitto. Alina Gorlova è tra coloro che hanno scelto di rimanere in Ucraina, per sostenere le persone più fragili e documentare la guerra. Per lei, quest'anno, il festival ha creato il premio speciale in denaro Images of Courage, con l'obiettivo di dare un aiuto concreto alla popolazione. Accanto a Gorlova, interviene Francesco Strazzari, professore di Scienza politica alla Scuola Sant’Anna di Pisa e all'Istituto norvegese di Affari Internazionali, specializzato in studi di sicurezza, conflitti armati, geopolitica e criminalità organizzata transnazionale.

La serata inaugurale, alle 20:45 in Sala Grande, vede protagonista la Cina, con lo straordinario documentario Ascension, di Jessica Kingdon, finalista agli Oscar e vincitore di premi prestigiosi come quello per il miglior documentario al Tribeca Film Festival. Il film è un ritratto della Cina ipercapitalista contemporanea. Intervengono Jessica Kingdon, regista e produttrice sino-americana che vive a New York, Lijia Zhang, scrittrice e giornalista cinese, Giada Messetti, sinologa, giornalista e autrice televisiva, originaria di Gemona del Friuli, e Pio D’Emilia, giornalista e yamatologo, corrispondente per l’Asia Orientale di SkyTg24.

Nella prima giornata del festival, prende avvio anche la retrospettiva "Salviamo Venezia!". Alle 16 in Sala Pasolini ci sarà il documentario Atlantide di Yuri Ancarani. Uscito nel 2021, è il ritratto di un gruppo di giovani veneziani alla deriva, devoti alla “religione del barchino”, immersi e in contrasto con il paesaggio senza tempo della città lagunare. Segue, alle 18, In Aquis fundata (2017), di Andrea De Fusco: in una città ormai trasformata quasi in parco a tema, un maestro d’ascia, una campionessa del remo, un operaio subacqueo, un mercante ittico e un pescatore continuano a trovare nell’acqua il senso di questa città unica.

 

Alle 19:30, in Piazza Maestri del Lavoro, di fronte al cinema, ci sarà un aperitivo con musica dal vivo di Chiara Lo Presti (voce) e Alberto Ravagnin al piano. Il concerto unisce sonorità jazz, swing, blues, pop, brani noti e meno noti. L'evento è gratuito e in collaborazione con Birra Galassia e Dodo - Verace pizzeria napoletana.

 

Per il programma completo e l'acquisto dei biglietti: www.pordenonedocsfest.it