Alleanza strategica tra Fvg e Baviera Trieste scalo privilegiato verso l’Asia

redazionefriulisera info@friulisera.it
Il Fvg rinsalda i suoi rapporti politici e commerciali con la vicina Baviera. Va in questo senso l’intesa siglata oggi a Trieste tra i vertici politici delle due regioni.
l’intesa. Nuove forme di collaborazione per migliorare i collegamenti e sburocratizzare la movimentazione delle merci, oltre a una cooperazione che miri a conseguire gli obiettivi di competitività economica, sviluppo sostenibile e innovazione all'interno della Regione Europea Alpina (Eusalp) e lo scambio di esperienze e di buone prassi sui versanti della formazione professionale e della viticoltura. Firmatari dell’intesa, la presidente della Regione Fvg, Debora Serracchiani e il presidente della Baviera Horst Seehofer. Accanto a loro una nutrita schiera di personaggi sia politici che imprenditoriali.
i trasporti. In riferimento alla logistica e ai trasporti, l’intesa odierna consente alla Baviera di individuare nei porti del Mediterraneo (Trieste in testa) la via più  vantaggiosa per gli scambi commerciali con l'Asia. Prevista entro l’autunno la costituzione a Monaco di un gruppo di esperti tra le due parti. Oltre Oltre a ciò viene formalizzato l'impegno a intensificare lo scambio bilaterale nell'ambito della logistica.
eusalp. Nell’ambito del Piano di azione della Regione Alpina, finalizzata ad incrementare la competitività e la connettività dell’area, sono state previste azioni congiunte per lo sviluppo di un efficace eco-sistema per la ricerca e l’innovazione. Lo scopo è di migliorare l’adeguamento del mercato del lavoro, l’istruzione e la formazione nei settori strategici, promuovere la intermodalità nel trasporto merci e passeggeri e, infine, sviluppare la rete ecologica con un modello per l’efficenza energetica e l’energia rinnovabile.
economia. Sul versante economico si punta alla costituzione di partenariati imprenditoriali, attraverso la promozione di fiere tematiche, l'organizzazione di incontri e visite di imprenditori e l'individuazione di temi di comune collaborazione tra Clusters industriali.
formazione. Significativa l’alleanza di oggi anche sul fronte della formazione professionale, con l’avvio di scambi bilaterali (attraverso il personale docente) sui metodi e i contenuti didattici e l’uso ottimale di strumenti finanziari per i programmi di formazione congiunta.
agricoltura. Per il settore primario, infine, le azioni congiunte si concentrano sulla viticoltura e, in particolare, sull’enoturismo. Entro l’anno l’impegno ad organizzare un incontro fra esperti dell’Ersa Fvg (Ente regionale per lo sviluppo agricolo) e dell’Istituto bavarese per la viticultura e l'orticoltura.