Alleanza Verdi Sinistra a fianco delle Pmi stritolate dal caro energia. Presentato esposto in procura

L'alleanza Verdi-Sinistra è al fianco delle Piccole e Medie imprese stritolate dal caro energia. “Abbiamo presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma a seguito delle batoste arrivate con le bollette dell’energia di luglio. Esemplari i casi di Da Pipolo a Trieste e dell'Hotel Santin di Pordenone che hanno ricevuto bollette rispettivamente da 15 mila e da 22 mila euro”. Lo dichiara la capolista al Senato Tiziana Cimolino. Con l’esposto si chiede di indagare su una ipotesi di evasione fiscale e truffa da parte delle compagnie energetiche che stanno speculando sia sul prezzo di luce e gas sia sulla mancata erogazione delle tasse allo Stato. “Al 30 giugno le grandi imprese energetiche hanno versato solo 1 miliardo dei 10 dovuti alle casse dello stato, mentre le piccole attività commerciali sono alle prese con enormi sacrifici dovute alle bollette esorbitanti. Chiediamo un tetto al prezzo del gas e forniture gratuite alle fasce sociali più deboli, un prelievo del 100% degli extraprofitti, un piano di efficienza e risparmio e lo sblocco immediato delle autorizzazioni per 60GW da impianti rinnovabili” prosegue Serena Pellegrino capolista alla Camera. "In tanti stanno pagando per garantire i profitti di pochi, abbiamo bisogno di nuove misure per la giustizia sociale e climatica" Conclude Cimolino.