Amadeus Adriatic Orchestra all’Uccellis di Udine

Note di Spezie prosegue e questa volta si sposta a Udine, giovedì 16 settembre, alle 18, presso il Chiostro dell’Educandato Uccellis, con l’Amadeus Adriatic Orchestra diretta dal Maestro Stefano Sacher e con le letture di alcuni studenti dell’Uccellis. Prosegue quindi la terza stagione concertistica dell’International Community Music Academy (ICMA) del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, intitolata “Note di spezie. Tutti i Sapori della Musica” con la direzione artistica di Chiara Vidoni e finanziata dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e in questa occasione visita un repertorio classico.  L'ingresso al concerto è libero con prenotazione obbligatoria e green pass al link: https://www.eventbrite.com/e/biglietti-stagione-note-di-spezie-amadeus-adriatic-orchestra-166643225373?aff=erelexpmlt.  Fondata nel 2015 dal Maestro Sacher, la Amadeus Adriatic Orchestra è un’ orchestra giovanl, composta da musicisti di età compresa tra i 13 e i 28 anni: l’ambizioso progetto è stato fortemente voluto dall’Associazione Mozart Italia, sede di Trieste. Lo scopo è quello di offrire un’opportunità anche professionale a giovani studenti e diplomati/diplomandi, unnendo il piacere di fare musica insieme alla costruzione di un’esperienza orchestrale forte e continuativa. L’Amadeus Adriatic Orchestra ha eseguito concerti in Italia, Austria e Slovenia. Nei loro programmi sono sempre presenti lavori di autori contemporanei che vengono inseriti tra i compositori di musica orchestrale o sinfonico-corale. Per “Note di Spezie” ha pensato a un programma che comprende F.J. Haydn con il suo Allegro di molto dalla Sinfonia n. 49 in Fa minore “La Passione”, W.A. Mozart con Andante dal Divertimento in RE maggiore KV 136 ancora Mozart con l’Allegro dalla Sinfonia n.21 in La maggiore e l’Adagio dal Concerto per clarinetto in La maggiore KV 622 nonchè l’Allegro (finale) dalla Sinfonia n.21 in La maggiore. Ancora Mozart, ma questa volta Leopold, padre di Amadeus, per l’Allegro moderato e Andante dalla Sinfonia Burlesca in Sol maggiore prima di chiudere con F.J. Haydn e Presto dalla Sinfonia n. 49 in Fa minore. La serata verrà arricchita dalle letture di alcuni passi della Divina Commedia da parte di alcuni degli studenti dell’Uccellis, che accosteranno quindi l’opera di Dante Alighieri a quella di grandi compositori, in un dialogo immaginario tra musica e parola. “Il partenariato tra ICMA- Collegio del Mondo Unito e una istituzione educativa importante come l’Uccellis vuole creare un canale di continuità artistica e culturale tra professionisti e giovani talenti, in una continuità e formazione continua in campo culturale”- dice il Direttore artistico Chiara Vidoni. “Grazie alla lungimiranza della Dirigente dell’Educandato prof.ssa Anna Maria Zilli, gli studenti potranno avere uno spazio importante per esibirsi, non solo in questa occasione, ma anche in un appuntamento che chiuderà la stagione nel mese di novembre in cui saranno coinvolti i giovani ballerini del Liceo coreutico annesso all’Educandato, unitamente a studenti del Collegio del Mondo Unito e del Liceo Preseren di Trieste”.  Proposta dalla International Community Music Academy (ICMA), scuola di musica inserita nel contesto del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, la 3a edizione della stagione artistico-musicale “Note di Spezie. Tutti i Sapori della Musica”, continuerà fino a novembre 2021 con una serie di appuntamenti nella regione Friuli Venezia Giulia. Sotto la direzione artistica di Chiara Vidoni, "Note di Spezie" prosegue la sua esplorazione del mondo musicale con l’intento di celebrare le differenze attraverso la condivisione tra culture. Il prossimo appuntamento è fissato per venerdì 24 settembre presso la Polveriera di Palmanova con il duo “Santin/Zanetti”. Sapori, colori, intensità sono caratteristiche comuni sia alla musica che alle spezie. “Note di Spezie” offre quindi degli appuntamenti musicali in cui generi, origini e linguaggi diversi si fondono tra loro, dando così origine a delle performance con degli abbinamenti inusuali, e sempre in grado di sbalordire. La stagione gode del contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e realizzata in partnership con Mondo 2000 ODV, Comune di Bertiolo, FAI – Fondo Ambiente Italiano (Presidenza regionale Fvg), Lions Club Duino, Gruppo Folkloristico Passons, Circolo San Clemente Povoletto, ESYO - Scuola per giovani musicisti europei, Educandato Statale Collegio Uccellis di Udine, Liceo Scientifico Statale "France Prešeren". Come previsto dal decreto legge n.105 del 23.07.2021, dallo scorso 6 agosto l’accesso agli eventi avverrà previa esibizione del Green Pass. Verrà quindi richiesto al pubblico di esibire il QR code digitale o cartaceo apposto sulla certificazione verde, accompagnato da un documento d’identità. Sono esclusi dall’obbligo i bambini di età inferiore ai 12 anni.