Ambiente: Pd, depositata petizione su limiti a fotovoltaico a terra

"È stata depositata oggi presso di uffici del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia la petizione 'Stop al consumo di suolo: subito una legge regionale sui parchi fotovoltaici'. La documentazione corredata dalle firme è stata presentata dalla prima firmataria, Alice De Biaggio, di Pavia di Udine, comune friulano interessato da più di un progetto di impianto fotovoltaico a terra". Lo rendono noto i consiglieri regionali Mariagrazia Santoro e Cristiano Shaurli, entrambi del Pd, che hanno presenziato alla consegna quali "sostenitori" a termini di regolamento della petizione medesima.
"Un'iniziativa popolare che confido darà impulso e svegli la Regione sull’iter della proposta di legge che ho depositato - spiega Shaurli - ormai da parecchi mesi e che ha superato all’unanimità il vaglio dei Sindaci del Cal. La sfida delle energie rinnovabili non può essere vinta con l’incontrollato consumo di suolo o con l’affidamento ad un mercato speculativo e senza regole sulla testa del territorio”
La petizione, in dettaglio, sostiene che "è necessaria una legge regionale che normi e tuteli l'ambiente e regoli i parchi fotovoltaici a terra in zone naturali e agricole". I punti specifici chiedono di "individuare subito i siti non idonei per mega impianti fotovoltaici a terra; pianificare lo sviluppo del fotovoltaico a livello regionale, indirizzando il fotovoltaico sugli edifici e, se a terra, in aree industriali ed ex militari dismesse anche incentivandone la bonifica. approfondire iniziative innovative come l’agrivoltaico e le Comunità energetiche".