Anche in Fvg ha vinto nettamente il No alla riforma costituzionale. La renziana Serracchiani in difficoltà

Il tracollo di Matteo Renzi al referendum rischia di avee un effetto domino pesante anche in Fvg. La presidente della Regione Debora Serracchiani che già reduce dalle sconfitte in due tornate amministrative si trova oggi a fare i conti anche con il dato referendario locale è una ulteriore debacle cocente, il 60,97% degli elettori ha bocciato il quesito referendario e solo il 39,03 ha seguito l'indicazione del voto di Debora e compagni. Laconica la sua dichiarazione emessa a poche ore dal risultato: "Ci siamo impegnati a fondo per dare un nuovo assetto costituzionale all'Italia: non nascondo la mia tristezza ma il nostro impegno per l'Italia resterà comunque altissimo‎. I grandi sforzi compiuti per trasmettere agli italiani il senso profondo e positivo della riforma - ha osservato - sono stati intercettati e fermati da uno schieramento trasversale che ha unito le forze ‎perché tutto rimanesse com'è. Le opposizioni più disparate si sono coalizzate e hanno vinto. Ne prendiamo atto, com'è giusto in democrazia". "Ora si aprono scenari complessi a livello nazionale e internazionale che - ha concluso Serracchiani - avranno bisogno di molta saggezza per essere governati".

 

Potrebbero interessarti anche...